banner430X45

Lecco Film Fest





4. Edizione Lecco Film Fest

MERCOLEDÌ 5 LUGLIO
Ore 18.00
L’inaugurazione del festival: Piera Detassis, presidente dell’Accademia del Cinema Italiano - David di Donatello, darà il via alla quarta edizione accompagnando il pubblico con una personale introduzione sui temi e lo spirito di un festival come quello di Lecco.
Ore 21.00
L’omaggio a Mabel Normand, ovvero la regina delle slapstick comedies degli anni Dieci e Venti: attrice, regista e sceneggiatrice, fu tra le prime produttrici e dive della storia. In piazza Garibaldi, saranno proiettati Il vagabondo di e con Charlie Chaplin e alcuni cortometraggi di Mabel Normand. Le opere saranno accompagnate delle musiche di Rossella Spinosa eseguite dal vivo dall’Orchestra di Bellagio e del Lago di Como.

GIOVEDÌ 6 LUGLIO
Ore 15.30
La seconda giornata del festival propone, al Cinema Nuovo Aquilone, la proiezione di The Lost Souls of Syria, di Stéphane Malterre – presente in sala – e Garance Le Caisne – collegata dalla Francia: il festival conferma così l’impegno a riflettere sui conflitti troppo spesso dimenticati e di cui si parla poco, come quello siriano.
Ore 18.00
La proiezione di Olga, con l’introduzione di Elie Grappe, regista, e di Anastasia Budiashkina, attrice protagonista: il film è stato premiato per la sceneggiatura alla Semaine de la Critique di Cannes 2021 e racconta una storia difficile ambientata nell’Ucraina del 2013.
Ore 19.00
Sarà poi il momento della musica con l’attesissimo Dardust. Oltre ad essere l’uomo che ha rivoluzionato il pop italiano, lavorando insieme ad artisti come Mahmood, Elodie, Lazza, Tommaso Paradiso, Irama, Noemi, Sangiovanni e tanti altri, nella sua attività da solista si staglia tra i protagonisti più riconosciuti e apprezzati della scena neoclassica ed elettronica.
Ore 21.00
La prima giornata si concluderà con la proiezione di Rapito, di Marco Bellocchio. La proiezione sarà introdotta da Fausto Russo Alesi che nel film ha vestito i panni di papà Salomone “Momolo” Mortara.

VENERDÌ 7 LUGLIO
Ore 15.30
La seconda giornata del festival inizia con la proiezione di Big Animal, di uno dei più grandi artisti europei: Jerzy Stuhr. Il maestro introdurrà la proiezione al Cinema Nuovo Aquilone.
A partire dalle 18.00, tre interviste imperdibili.
Selene Caramazza – già premiata dalla Rivista del Cinematografo nel 2017 come rivelazione dell’anno, quando apparve per la prima volta sul grande schermo – incontrerà il pubblico di Lecco.
A seguire, Paola Minaccioni: l’attrice, di ritorno da Los Angeles dove ha portato il suo spettacolo di successo, Dal vivo sono molto meglio, regalerà a Lecco tutte le sfaccettature di “un’attrice raffinata, vera erede di Franca Valeri” (Enrico Vanzina).
A concludere i talk pomeridiani ci sarà Stefano Nazzi, l’autore di Indagini, il podcast prodotto da Il Post e diventato ormai oggetto di culto per milioni di ascoltatori.
Ore 21.00
La proiezione di La lunga corsa di Andrea Magnani, introdotta dal regista e dall’attore protagonista Adriano Tardiolo.

SABATO 8 LUGLIO
Ore 11.00
La terza giornata del Lecco Film Fest inizia con la consegna degli attestati della Summer School all presenza dell’On. Lucia Borgonzoni, sottosegretario al Ministero della Cultura, Paolo Cottini, dirigente della struttura Politiche Giovanili della Regione Lombardia, Adamo Castelnuovo, direttore dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Lecco.
Ore 12.00
Al Cinema Nuovo Aquilone, la proiezione del cortometraggio La meraviglia perduta di Francesco Carmignan, realizzato dai ragazzi del gruppo Lecco Movie Factory.
Ore 15.30
L’evento “Il racconto del fare Impresa”, in collaborazione con Premio Film Impresa. Tra il cinema e il mondo delle imprese c’è stato da sempre un legame profondo. La tecnologia, il movimento, l’energia, l’elettricità, sono, sin dall’inizio del cinema, parte integrante della materia di cui sono fatti i sogni del grande schermo. Ne parleremo con Giampaolo Letta, AD di Medusa Film e presidente del Premio, Claudio Buja, presidente di Universal Music Publishing Ricord, Matteo Fedeli, Direttore Generale SIAE, Mario Sesti, direttore artistico del Premio, Linda Gilli, presidente e AD di INAZ, Anna Crupi, AD di Pharmalife Research, Plinio Agostoni, presidente di Confindustria Lecco e Sondrio.
A seguire, la presentazione del documentario L’Anima dell’Impresa. Viaggio nell’Italia che produce di Riccardo Festinese con Alberto Marenghi, Vice Presidente per l’Organizzazione, lo Sviluppo e il Marketing di Confindustria.
Ore 18.00
L’attesissimo incontro con Marco Bellocchio: il maestro sarà protagonista di un dibattito con mons. Davide Milani, presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo, attorno al suo ultimo film, Rapito: un’opera controversa che racconta la vera storia di Edgardo Mortara, affrontata con rispetto, senza ideologie né pregiudizi ma esplorandone sfumature e contraddizioni.
Ore 19.00
A seguire, sarà la volta di Francesco Bruni e Fotinì Peluso. Lui è l’autore italiano più bravo nel raccontare l’età giovane, la fragilità e l’inadeguatezza, con empatia e affetto, senza scindere l’umorismo dalla speranza. Lei è una delle attrici più brave della sua generazione, capace di incarnare l’irrequietezza di chi si sente spaesata in un mondo ostile e il dolce stupore delle ragazze indomite. Lui l’ha voluta come figlia volitiva del protagonista di Cosa sarà e anima ferita in Tutto chiede salvezza. Lei quest’anno ha brillato anche ne Il colibrì e nella serie Greek Salad. Questa è la storia di un incontro speciale, un’intesa che capita solo quando due artisti si riconoscono l’uno nello sguardo dell’altra.
Ore 21.00
La proiezione de Il giudice ragazzino di Alessandro Di Robilant. A introdurre la proiezione ci saranno Giulio Scarpati, attore protagonista, e Maurizio Tedesco, produttore.

DOMENICA 9 LUGLIO
Ore 11.00
Si inizia con grande entusiasmo la quarta ed ultima giornata del Lecco Film Fest.
Lillo incontrerà il pubblico: che sia al cinema nei film di registi come Sergio Rubini, Massimiliano Bruno e Paolo Sorrentino o in tv nella serie Sono Lillo, in cui gioca con la sua maschera, tra divertimento e malinconia, o in programmi come LOL -Chi ride è fuori, o al teatro insieme a Greg, l’artista non sbaglia un colpo.
Ore 15.30 e 19.00
Protagonista di due momenti, Carlo Verdone torna a Lecco: erede di una lunga tradizione, attento osservatore dei mutamenti più profondi della società, il regista e attore sa che la risata può essere una cura, fa scorgere la malinconia dietro il sorriso, interpreta il disincanto del nostro tempo, evita la trappola del cinismo, trova lo stupore nelle piccole cose quotidiane, interpretando al meglio il tema del festival. Carlo Verdone crede nel cinema e nel suo potere di illuminare le nostre vite: dopo Ordet, quest’anno ci racconta il suo rapporto con un altro capolavoro, Umberto D., per svelare la trama nascosta che intreccia la passione con la famiglia.
Ore 18.00
Una presenza elegante, un volto affascinante, un’interprete carismatica: Elena Lietti. Per l’attrice è stata davvero un’ottima annata e ne parlerà al pubblico di Lecco.
Ore 21.00
A concludere l’ultima giornata del festival, la proiezione di Billy: esordio alla regia per Emilia Mazzacurati che introdurrà l’opera insieme all’attore Matteo Oscar Giuggioli.

TUTTI I GIORNI

Uno degli assi portanti del Lecco Film Fest è, fin dalla prima edizione, l’attenzione ai giovani. Dal 4 all’8 luglio, infatti, nell’ambito del festival, torna il corso per studenti e studentesse delle scuole secondarie di secondo grado sulla scrittura per il cinema, per la serialità e la narrativa radiofonica. Sulla scia delle precedenti edizioni, la Fondazione Ente dello Spettacolo persegue l’obiettivo di educare ad uno sguardo critico le giovani generazioni, offrendo loro gli strumenti per poter approfondire e interpretare sempre più consapevolmente caratteristiche, strutture e sensi del linguaggio audiovisivo.

A qualcuno piace radio on air al Lecco Film Fest. Il podcast di Cinematografo, dedicato alla lettura delle pagine di approfondimento sul mondo del cinema e della televisione delle principali testate italiane e straniere, fa tappa nella cittadina lombarda per arricchire il programma della manifestazione: ogni giorno, a partire dalle 11.00, il team di A qualcuno piace radio si ritroverà, presso la Libreria Mascari 5 di Lecco, per registrare una striscia quotidiana di mezz’ora con gli ospiti del festival e alla presenza del pubblico.

La puntata sarà poi disponibile dal pomeriggio sulle principali piattaforme di podcast (Spotify, Spreaker, iHeart, Google Podcast, Audible, Deezer, Podcasher).