Desktop CinemaItaliano.info - Tutto il nuovo cinema italiano lo trovi qui
Max-width 100% Max-width 100% -

Dopo le Nuvole (2022), di Matteo Paba
locandina di "Dopo le Nuvole"

Cast

Interpreti:
Luca Binotti (Fred)
Viola Dini (Bianca)
Gionatan Parisi (Max)
Lorenzo Paesani (Antonio)
Giulia Buda (Dora)
Niccolo' Gorza (Fausto)
Aika Riceputi Steil (Carla)

Soggetto:
Matteo Paba
Rustam Ibraimov

Sceneggiatura:
Matteo Paba

Musiche:
George Colwey
Lloyd Starr
Alesund
Canine Bukowski
Nick Creighton

Montaggio:
Chiara Vertuani

Costumi:
Camilla Pivato

Scenografia:
Eleonora Cortesi

Fotografia:
Rustam Ibraimov

Suono:
Federico Baldacci (Presa Diretta)
Simone Felici (Presa Diretta)

Aiuto regista:
Elettra Bisogno

Produttore:
Claudio Bucci
Alberto Tamburini (Associato)

Produttore Esecutivo:
Valeria Zadumina

Art director:
Michele Leoni

Trucco:
Eugenia Kulakova

Trucco:
Samane Farsian

Assistente alla regia:
Elias Gebrechirstos Gebremariam
Regia: Matteo Paba
Anno di produzione: 2022
Durata: 86'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Toed Film
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Formato di ripresa: HD
Camera: Canon C300
Formato di proiezione: DCP, colore
Ufficio Stampa: Francesco Caruso Litrico
Titolo originale: Dopo le Nuvole

Recensioni di :
- DOPO LE NUVOLE - Vitelloni di oggi

Sinossi: La vicenda è ambientata in una provincia italiana contemporanea frequentemente abbandonata dai giovani. Al termine delle superiori, un gruppo di amici affronta le importanti scelte presentate da questo periodo. Nell’arco di poche settimane dovranno decidere cosa fare del proprio futuro, ma soprattutto della loro amicizia. Essendo alcuni di loro di natura artistica cercano lo sviluppo delle forze creative a livello locale in alternativa alla migrazione verso grandi poli. Il film pone perciò la domanda: “come sarebbe la vita di un giovane illustratore come Federico Fellini, oggi?” traendo liberamente spunto dall’opera e dalla biografia del cineasta Riminese. La storia si interessa di fenomeni sociali ed economici attuali parlando di mondo del lavoro, disuguaglianze, decentralizzazione economico-culturale e di precariato giovanile, esplorando il dibattito della “fuga dei cervelli”. È inoltre una meditazione sul passaggio del tempo, sui tempi della natura e sulla transitorietà dell’esistenza.

Ambientazione: Rimini

Periodo delle riprese: Aprile 2021

SSBWaWFnZ2kgRGkgUm9ieQ==


Foto