Max-width 100% Max-width 100% -

Cast

Interpreti:
Al Fenderico (Diego)
Gabriele Moio (Francesco)
TommasoMatteo Fenderico (bambino)
Giovanni Laprea (sconosciuto)

Soggetto:
Al Fenderico

Sceneggiatura:
Al Fenderico

Fotografia:
Lukas Isaak

Casting:
Al Fenderico

Aiuto regista:
Vincenzo Rasaio

Produttore:
Al Fenderico

Assistente di produzione:
Antonio Petrosino

Trucco:
Cinzia Curcio

Hey Tu


Regia: Al Fenderico
Anno di produzione: 2018
Durata: 9' 44''
Tipologia: cortometraggio
Genere: commedia/drammatico/sociale
Paese: Italia
Produzione: Make A Wish Film Productions; in collaborazione con Filma Manent
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Camera: Black magic Pocket, Olimpus 45mm
Titolo originale: Hey Tu
Altri titoli: Hey you!

Sinossi: Diego cammina per le strade per tornare a casa dall'ufficio. All'improvviso, sotto un ponte che sta attraversando, uno sconosciuto lo ferma e gli chiede una sigaretta. Lo sconosciuto riceve un "NO" come risposta, così prende la pistola dalla tasca e la punta alla testa di Diego dimostrandosi un ladro. Lo sconosciuto gli ordina di dargli il cellulare. Diego a questo punto tira fuori le cuffie dalle orecchie e si prepara a consegnarglielo. Lo sconosciuto per sbaglio e precipitosamente prende le cuffie invece del telefono così Diego capisce che era, per lo sconosciuto, la sua prima volta e conta fino a tre secondi nel mentre lo sconosciuto stava per allontanarsi. Appena finisce il conteggio, lo chiama e gli accenna all'errore, così lo sconosciuto si ferma e torna indietro ordinando di dargli il cellulare che prende e và per la seconda volta. Ma Diego si sta divertendo e decide di prenderlo in giro di nuovo, quindi lo richiama e gli chiede se vuole il portafoglio. Lo sconosciuto torna da lui e gli ordina di consegnargli il portafoglio. Diego a questo punto capisce di averlo preso psicologicamente, così, mentre prende il portafoglio dalla tasca interna e lo lascia cadere sul pavimento, Diego si inginocchia per prenderlo e si presenta a lui così si presentano, ma Ciccio (il soprannome del rapinatore) si sente a disagio per la situazione e vuole andarsene. Diego gioca ancora con lui finché Ciccio non si arrabbia e inizia a perdere il controllo delle sue azioni, ma soprattutto inizia a confessarsi con Diego. La sera stessa, Ciccio si apre a Diego chiedendogli aiuto per parlare cosicché Diego gli fa delle domande per capire la sua situazione e per vedere dove è in grado di aiutarlo. Diego capisce quali sono le ragioni per cui Ciccio si sia comportato in questo modo, ed avendo capito che la persona di Ciccio, in realtà, non è come sembra. Ciccio gli spiega che proviene da una famiglia di ladri e per necessità deve fare cose che non lo mettono a suo agio in primo luogo. Diego però lo capisce e lo consola, dandogli spunti su ciò che ha notato in lui dal primo minuto in cui lo ha incontrato così Diego decide di aiutarlo, offrendogli incontri nel suo studio dopo l'orario di lavoro che potrebbe fare nel suo ufficio. Dopo quell'incontro, la vita di Francesco (nome completo di Ciccio) cambia radicalmente, infatti un giorno, mentre sta uscendo dal palazzo dove si trova lo studio, uno sconosciuto gli si avvicina e gli chiede una sigaretta cosicchè si vede com'era prima.

Budget: 500 GBP

SSBWaWFnZ2kgRGkgUm9ieQ==
  • Festival
  • Home
    video
  • Colonna
    sonora
  • Sala e TV

Video


Foto

Notizie