Max-width 100% Max-width 100% -

I Misteri (2022), di Daniele Greco, Mauro Maugeri
locandina di "I Misteri"

Cast


Soggetto:
Daniele Greco
Mauro Maugeri

Sceneggiatura:
Daniele Greco
Mauro Maugeri

Montaggio:
Antonio Toscano

Fotografia:
Mauro Maugeri

Suono:
Fabio Trombetta

Aiuto regista:
Ael Poma

Produttore Esecutivo:
Giulia Iannello

Color Correction:
Sara Paracchini

Color Correction:
Antonio Toscano

Assistente alla Regia:
Gabriele Farinella

Assistente alla Regia:
Alessandro Tomaselli

Operatore Subacqueo:
Simona Marziani

Assistente di Produzione:
Federica Lo Giudice

Assistente di Produzione:
Francesco D. Scivoli

Assistente di Produzione:
Paolo Randazzo

Assistente di Produzione:
Alessandro Di Benedetto

Assistente di Produzione:
Maria Cristina Di Benedetto

Assistente di Produzione:
Denise Giannone

Poster:
Alessia Scuderi

Seconda Unita':
Francesco Tagliavia

Seconda Unita':
Premananda Franceschini
Regia: Daniele Greco, Mauro Maugeri
Anno di produzione: 2022
Durata: 71'
Tipologia: documentario
Genere: etnologico/sociale
Paese: Italia
Produzione: Associazione Culturale Scarti
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Formato di proiezione: DCP, colore
Titolo originale: I Misteri

Sinossi: Quattro feste popolari siciliane raccontano di tradizioni e riti antichissimi, spettacolari, spesso poco conosciuti e che sopravvivono precariamente, quasi sempre additati dall'ordine pubblico come pericolosi. In un ciclico alternarsi delle stagioni le comunità coinvolte, siano esse costituite da pescatori o agricoltori, dedicano alle feste mesi di lavoro preparatorio e trovano nei giorni delle celebrazioni piena espressione della loro identità collettiva. Il legame ancestrale col proprio territorio viene identificato con un preciso elemento della natura, rappresentativo di quel preciso luogo, col quale il popolo celebra la propria essenza.

Ambientazione: Santa Maria La Scala, Acireale / Tortorici / Randazzo / Capizzi

Note:
Il film è il capitolo finale di Sicily Folk Doc, progetto di una serie di documentari sulle feste popolari siciliane. Al centro le comunità che a queste manifestazioni dedicano mesi di lavoro preparatorio, trovando nei giorni della festa la piena espressione della loro identità collettiva. Tradizioni spettacolari, poco conosciute e che sopravvivono precariamente, spesso attaccate dall'ordine pubblico rispetto alla loro "pericolosità" o da una pretesa maturità religiosa in contrasto con lo spirito esplosivo e carnale di molte di esse. Il progetto è portato avanti dall’Associazione Culturale Scarti, conosciuta nel settore cinematografico per l’organizzazione del festival Magma - mostra di cinema breve.

SSBWaWFnZ2kgRGkgUm9ieQ==


Foto

  • Links correlati