Desktop CinemaItaliano.info - Tutto il nuovo cinema italiano lo trovi qui
Max-width 100% Max-width 100% -

La Penna di Hemingway (2011), di Renzo Carbonera
locandina di "La Penna di Hemingway"

Cast

Interpreti:
Christiane Filangieri (Claudia)
Zeno Hrusvar (Samuel Bambino)
Sergio Rubini (Oste)
Cosimo Cinieri (Samuel)
Francesco Barilli (Ernest Hemingway)
Francesco Brisighelli (Padre di Claudia)
Tiziano Vasca (Padre di Claudia Bambino)

Soggetto:
Renzo Carbonera

Sceneggiatura:
Renzo Carbonera
Pietro Spirito

Musiche:
Adriano Del Sal
Mauro Zanatta

Montaggio:
Giulia Brazzale
Luca Immesi

Costumi:
Laura Di Marco

Scenografia:
Tiziana De Mario

Effetti:
Adriana Ferrara (Elaborazione Fotografica)

Fotografia:
Luca Coassin

Suono:
Francesco Morosini
Denis Guarente (Microfonista)

Produttore:
Chiara Valenti Omero

Segretaria di Edizione:
Alessandra Zettin

Organizzazione:
Paola Pegoraro

Operatore:
Maria De los Angeles Parrinello

Red Master:
Luca Immesi

Truccatrice:
Alessandra Santanera

Parrucchiera:
Alessandra Santanera

Coordinatrice di Produzione:
Tanja Lunardelli

Assistente di Produzione:
Andrea Badin
Regia: Renzo Carbonera
Anno di produzione: 2011
Durata: 17'
Tipologia: cortometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Associazione Maremetraggio; in collaborazione con Sissy Entertainment, Esperimento Cinema
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Formato di ripresa: 35mm su pellicole Kodak
Post Produzione: A cura di Esperimentocinema srl. lLboratorio di sviluppo e stampa Square srl di Milano
Formato di proiezione: 35mm 16/9, colore
Ufficio Stampa: Giulia Basso / Simona Pedroli / Manzo Piccirillo / Maddalena Mayneri
Titolo originale: La Penna di Hemingway

Sinossi: Claudia (Christiane Filangieri), giovane e affermata concertista ritorna a Lignano per il funerale del padre, che è sempre vissuto lontano da lei, nella località turistica friulana, e con il quale ha avuto rapporti molto scostanti. Del suo passato Claudia non ha mai saputo nulla. Ma tornando nella dimora paterna di Lignano, dopo il funerale, scopre tra i ritagli del padre degli indizi che lo collegano al noto scrittore Ernest Hemingway (interpretato nel corto da Francesco Barilli), che a Lignano si fermò nel lontano 1954. Questo evento, dopo il quale il nome di Lignano sarebbe rimasto indissolubilmente legato a quello dello scrittore americano, è all’origine di una narrazione, tra verità e finzione, che si insinua sempre più tra le pieghe del passato del padre di Claudia e della città balneare friulana. Ormai preda di una curiosità insanabile Claudia si lancia in una ricerca di oggetti e persone parte di un passato misterioso, tutto da ricostruire. Nella ricerca viene aiutata da un oste (Sergio Rubini), che la mette in contatto con un vecchio e apparentemente poco raccomandabile amico del padre, Samuel (Cosimo Cinieri). E mentre il racconto si complica, assumendo tonalità noir, sullo sfondo scorre la storia di Lignano con le sue metamorfosi, dagli albori in bianco e nero degli anni ’50 alla modernità di oggi. In un crescendo di suspence e di rivelazioni si consuma il colpo di scena finale, in cui i personaggi calano la maschera, mostrandosi nella loro vera natura.

Ambientazione: Lignano Sabbiadoro (UD)

"La Penna di Hemingway" è stato sostenuto da:
Città di Lignano Sabbiadoro
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia (Fondo Audiovisivo)
Friuli Venezia Giulia Film Commission
Lignano Sabbiadoro Gestioni
Consorzio Lignano Vacanze
Fondo per l'Audivisivo del Friuli Venezia Giulia


SSBWaWFnZ2kgRGkgUm9ieQ==


Foto