Desktop CinemaItaliano.info - Tutto il nuovo cinema italiano lo trovi qui
Max-width 100% Max-width 100% -

Le Memorie di Giorgio Vasari (2016), di Luca Verdone
locandina di "Le Memorie di Giorgio Vasari"

Cast

Con:
Brutius Selby (Giorgio Vasari)
Daniele Monterosi (Alessandro De Medici)
Allan Caister Pearce (Michelangelo Buonarroti)
Livia Filippi
Michael Natelle (Gianbattista)
Francesca Della Ragione (Madre Badessa)
Renato Solpietro (Cosimo I)
Clive Richie (Friar Severino)
Douglas Dean (Don Filippo)
Robert Dawson (Paolo Giovio)
Luca Basile (Bindo Altoviti)
Alberto Cracco (Tiziano Vecellio)
Helmut Hagen (Papa)
Adolfo Margiotta (Pirro Ligorio)
Micky Martin (Reverendo Priore)
Katie McGovern (Clementina)
Dino Santoro

Soggetto:
Luca Verdone

Sceneggiatura:
Luca Verdone
Lara Saderi (Supervisione)

Montaggio:
Luca Verdone

Costumi:
Isabelle Caillaud
Alice Bucelli (Assistente)

Scenografia:
Matteo Cichero
Paolo Venditti

Fotografia:
Gianluca Gallucci

Suono:
Martina Scarpellini (Effetti)
Federico Tummolo (Presa Diretta, Montaggio e Mix)
Eugenio Vatta (Mix)

Produttore:
Mauro Venditti

Voce:
Katie McGovern

Operatore di Ripresa:
Stefano Gabriele
Regia: Luca Verdone
Anno di produzione: 2016
Durata: 90'
Tipologia: documentario
Genere: arte/biografico/docufiction/storico
Paese: Italia
Produzione: Format, Framexs Multimedia
Distributore: Zenith Distribution
Data di uscita: 26/00/2018
Formato di proiezione: DCP, colore
Ufficio Stampa: K Words
Titolo originale: Le Memorie di Giorgio Vasari
Altri titoli: Memoirs of Giorgio Vasari A Tuscan Artist

Sinossi: Giorgio Vasari racconta in prima persona gli avvenimenti della sua vita e le opere compiute per onorare e diffondere i contenuti e i temi stilistici appresi dai suoi maestri Michelangelo e Andrea Del Sarto. La narrazione è scandita dalla presentazione delle opere e dei modelli a cui fece riferimento. Vasari mette a fuoco i suoi rapporti con i Medici, che governarono il Granducato di Toscana per molti anni, e i personaggi che conobbe da vicino, come Michelangelo Buonarroti, Francesco Salviati, Tiziano, Pietro Aretino. I fatti della sua vita si collegano alla produzione artistica e svelano i motivi che lo spinsero a determinate scelte stilistiche e contenutistiche. Sono dunque messi in risalto i legami con i committenti, che all’inizio della sua attività furono i monaci del monastero di Camaldoli, i Medici, i frati di San Michele al Bosco, e parallelamente non sono trascurati gli aspetti della vita privata nella sua bottega, i rapporti con le sue modelle e i suoi allievi. Nella maturità, i legami con la famiglia Farnese diventano stretti e il cardinale Alessandro Farnese lo chiama a Roma per gli affreschi del palazzo della Cancelleria. La vita di Vasari è totalmente dedicata al suo lavoro che svolge con coscienza critica e con una attenzione particolare agli artisti del suo tempo, ma non trascura lo studio dei “primitivi”, e su sollecitazione del cardinale Alessandro Farnese e del vescovo Paolo Giovio, concepisce la stesura dei volumi composti in due edizioni delle “Vite degli eccellentissimi pittori, scultori e architetti” che saranno per secoli lo strumento fondamentale per la conoscenza degli artisti italiani dal Medioevo al Rinascimento.

Sito Web: https://www.facebook.com/lememoriedigiorgiovasa...

SSBWaWFnZ2kgRGkgUm9ieQ==


Foto