Max-width 100% Max-width 100% -

I film della sezione Orizzonti di Venezia 67


I film della sezione Orizzonti di Venezia 67
Orizzonti Lungometraggi
Film d’Apertura
- La Belle Endormie (The Sleeping Beauty) di Catherine Breillat (Francia, 82')
Film di Chiusura
- Okieui young-hwa (Oki’s Movie) di Hong Sang-soo (Corea del Sud, 80')
- The Nine Muses di John Akomfrah (Regno Unito, 90')
- The Forgotten Space di Noël Burch e Allan Sekula (Olanda/Austria, 110')
- Nainsukh di Amit Dutta (India/Svizzera, 80')
- Caracremada di Lluís Galter (Spagna, 98')
- Per questi stretti morire - Cartografia di una passione di Giuseppe Gaudino e Isabella Sandri (Italia, 90')
- Guest di José Luis Guerin (Spagna, 130')
- Jean Gentil di Laura Amelia Guzmán e Israel Cárdenas (Repubblica Domenicana, 84')
- Xifang qu ci bu yuan (Reconstructing Faith) di Huang Wenhai (Cina, 78')
- Robinson in Ruins di Patrick Keiller (Regno Unito, 101')
- Zelal di Marianne Khoury, Mustapha Hasnaoui (Egitto, 90')
- Bangdokpi (Anti Gas Skin) di Kim Gok, Kim Sun (Corea del Sud, 123')
- News from Nowhere di Paul Morrissey (Stati Uniti, 94')
- A Espada e a Rosa (The Sword and the Rose) di João Nicolau (Portogallo, 145')
- Dharma Guns di F. J. Ossang (Francia, 93')
- Verano de Goliat di Nicolas Pereda (Messico, 76')
- El Sicario, Room 164 di Gianfranco Rosi (Francia, 80')
- Sheoeyin kenna (When We Were Communists) di Maher Abi Samra (Libano, 85')
- Malavoglia di Pasquale Scimeca (Italia, 94')
- Tsumetai Nettaigyo (Cold Fish) di Sono Sion (Giappone, 144')

Orizzonti Mediometraggi e Cortometraggi
- House di Doug Aitken (Usa, 9’)
Victor Alimpiev
- Slabyj Rot Front (Weak Rot Front) di Victor Alimpiev (Russia, 12’)
- Il Capo di Yuri Ancarani (Italia, 15’)
- En el Futuro di Mauro Andrizzi (Argentina, 52’)
- Shadow Cuts di Martin Arnold (Austria, 5’)
- El Pozo di Guillermo Arriaga (Messico, 8’)
- Woman I di Nuntanat Duangtisarn (Tailandia, 20’)
- Non si può nulla contro il vento di Flatform (Italia, 6’)
- The Agent di Vincent Gallo (Usa, 12’)
- Qiao (Crust) di Huang Wenhai (Cina, 13’)
- Mouse Palace di Harald Hund e Paul Horn (Austria, 10’)
- Nok Ka Mhin (Four Seasons) di Chaisiri Jiwarangsan (Tailandia, 11’)
- Better Life di Isaac Julien (Gran Bretagna/Cina, 55’)
- Brilianty (Diamonds) di Rustam Khamdamov (Russia, 26’)
- Chi di (Red Earth) di Clara Law (Cina-Hong Kong/Australia, 21’)
- Future Archaeology di Armin Linke e Francesco Mattuzzi (Italia/Germania, 20’)
- Atom di Markus Löffler e Andrée Korpys (Germania, 30’)
- Lif og daudi Henry Darger (The life and death of Henry Darger) di Bertrand Mandico (Francia/Islanda, 6’)
- Magic for Beginners di Jesse McLean (Usa, 20’)
- Voodushevlenie (Inspiration) di Galina Myznikova e Sergey Provorov (Russia, 45’)
- Painéis de São Vicente de Fora, Visão Poética di Manoel de Oliveira (Portogallo, 16’)
- The External World di Davi Oreilly (Germania, 15’)
- Pa Rubika Celu (On Rubiks’ Road) di Laila Pakalnina (Lettonia, 30’)
- Man in a Room di Rafael Palacio Illingworth (Usa/Messico/Svizzera, 6’)
- Diane Wellington di Arnaud des Pallières (Francia, 5’)
- Les Barbares di Jean Gabriel Périot (Francia, 5’)
- The Future will not be Capitalist di Sasha Pirker (Austria, 19’)
- O mundo é belo di Luiz Pretti (Brasile, 9’)
- Stardust di Nicolas Provost (Belgio, 20’)
- Cold Clay, Emptiness… di SJ Ramir (Nuova Zelanda, 7’)
- The Futurist di Emily Richardson (Gran Bretagna, 4’)
- Tse (Out) di Roee Rosen (Israele, 35’)
- John’s Gone di Josh Safdie e Benny Safdie (Usa, 21’
- Indefatigable di Semiconductor (Ruth Jarman, Joe Gerhardt) (Ecuador/Gran Bretagna, 7’)
- 21 ke (21 Grams) di Xun Sun (Cina, 29’)
- Miten marjoja poimitaan (How to pick Berries) di Elina Talvensaari (Finlandia, 19’)
- La linea generale di Oleg Tcherny (Francia, 16’)
- Coming Attractions di Peter Tscherkassky (Austria, 25’)
- Erään hyönteisen tuho (The Death of an Insect) di Hannes Vartiainen e Pekka Veikkolainen (Finlandia, 7’)
- Haru no Shikumi (Mechanic of Spring) di Atsushi Wada (Giappone, 5’)
- Fading di Olivier Zabat (Francia, 58’)
- 720 Degrees di Ishtiaque Zico (Bangladesh, 5’)
- Casus Belli di Georgios Zois (Grecia, 11’)

Orizzonti Fuori Concorso
- k.364 a journey by train di Douglas Gordon (Gran Bretagna/Francia, 67’)
- A Loft di Ken Jacobs (Usa, 16’)
- The Leopard di Isaac Julien (Gran Bretagna/Italia, 20’)
- Un anno dopo – Progetto Memory Hunters di Carlo Liberatore, Matteo Di Bernardino, Antonio Iacobone, Stefano Ianni, Marco Castellani e altri (Italia, 22’)

28/07/2010, 18:03

Simone Pinchiorri

Continua...

Ultime notizie

News:
RE MINORE - Il film di Ferlito distribuito online

Mimì, musicista sperimentale, torna nel suo paese di origine in Sici...

Continua News:

SETTE ANIME - 305.000 telespettatori su Tv8 News:

News:
SETTE ANIME - 305.000 telespettatori su Tv8