Max-width 100% Max-width 100% -

I vincitori della 15° edizione Sardinia International
Ethnographic Film Festival


I vincitori della 15° edizione Sardinia International Ethnographic Film Festival
Premio "Grazia Deledda"
The Third Violine di Reinahrdt Björn.
Motivazione: Per il ritratto di un isolato paese di montagna in Romania, risultato di un lungo rapporto personale basato sul rispetto reciproco e sull’affezione; tecnicamente compiuto da una troupe formata da una sola persona. L’assenza di commento voice over, e musica esterna, permette di raggiungere un’intensita’ di esperienza rara ai nostri giorni.

Premio Film più Innovativo (ex-aequo)
O Morro da Mangueira como è di Carmen Opipari e Sylvie Timbert
Motivazione: Per l’innovazione metodologica ottenuta astraendo dalla mise en scene naturalistica in grado di liberare da un contesto connotato negativamente i bambini protagonisti, cosi’ da fare emergere l’espressivita’ dei loro disegni, del linguaggio del corpo e della loro vitale autoriflessività.
Chaiqian (Demolition) di John Paul Sniadecki
Motivazione: Un’affermazione sull’osservazione etnografica, l’inquadratura e le qualita’ della fotografia digitale, che consentono di penetrare nell’universo di lavoratori immigrati cinesi in un contesto urbano in rapida trasformazione nella citta’ di Chengdu. Lo stile, caratterizzato da un rigoroso sguardo fenomenologico, risulta in una dettagliata etnografia dei sensi.

Premio per il Miglior Film di Autore Sardo (ex-aequo)
Cancelli di Fumo di Francesco Bussalai
Motivazione: Per la liberta’ di intrecciare i generi cinematografici al fine di rendere viva la memoria storica collettiva; questo aspetto è raggiunto attraverso una condivisione autoriale tra regista, uno dei protagonisti principali e alcuni membri della comunita’ di ex lavoratori della fabbrica.
Arturo Torna dal Brasile di Marco Antonio Pani
Motivazione: Un ritratto ironicamente ricco di un dottore e cineasta dai molti talenti, il quale ha attraversato oceani e culture senza perdere contatto con le proprie radici sarde.

Premio Miglior Film Prodotto e Ambientato in Paesi del Mediterraneo (ex-aequo)
Vivre Ici di Mohamed Zran
Arab Essarafa – Au Bas de l’Echelle di Tarek Ben Ghzaïel

Menzione Speciale
17 Augusta di Alexander Gutman
Motivazione: Per le eccellenti qualita’ cinematografiche, che offrono uno sguardo radicale nella condizione di cattivita’ di un ergastolano russo.

27/09/2010, 14:04

Simone Pinchiorri

Ultime notizie

News:
IGNOTI ALLA CITTA' 2022 - Dal 6 all'8 luglio a Mola di Bari

Dal 6 all’8 luglio 2022 ritorna nel Castello Angioino-Aragonese di M...

Continua News:

IL CINEMA RITROVATO 36 - Il 28 giugno proiezione di "Les Mains Libres" di Ennio Lorenzini News:

News:
IL CINEMA RITROVATO 36 - Il 28 giugno proiezione di "Les M...