Max-width 100% Max-width 100% -

"Formato Ridotto". Libere riscritture del cinema amatoriale


Un film di Home Movies, prodotto da Kinè in collaborazione con Regione Emilia-Romagna. Testi originali di Enrico Brizzi, Ermanno Cavazzoni, Emidio Clementi, Ugo Cornia, Wu Ming 2


Un film collettivo che segna l’incontro tra Home Movies e un gruppo di scrittori. Enrico Brizzi, Ermanno Cavazzoni, Emidio Clementi, Ugo Cornia e Wu Ming 2 hanno elaborato dei testi originali trovando nelle immagini dell’Archivio Nazionale del Film di Famiglia l’occasione di sperimentare nuove tecniche narrative. Un film in cinque episodi con testi inediti letti dalle voci stesse degli scrittori.
Grazie ad approcci molto diversi tra loro, in un’opera unica convergono cinque episodi dagli esiti sorprendenti, singoli film di corta durata, di volta in volta trasfigurati in saggio, racconto, cronaca e divagazione. La storia fatta di piccoli e grandi eventi quotidiani, di momenti che mostrano il lato inedito, il controcampo della storia ufficiale. Dal calcio alla politica, dal mare alla montagna, gli autori ci accompagnano in un viaggio nello spazio e nel tempo del territorio emiliano-romagnolo, all’incontro con i volti e i gesti delle persone che lo abitano.

Da dieci anni ormai Home Movies - Archivio Nazionale del Film di Famiglia salvaguarda la memoria filmica privata. Questa missione molto complessa non avviene solo attraverso la fondamentale opera di raccolta e conservazione dei materiali filmici amatoriali, ma anche con la valorizzazione di questo patrimonio. Nel caso di Formato Ridotto la sfida è stata quella di andare oltre l’attività di ricontestualizzazione storica dei documenti filmici, cercando di far emergere dalle immagini delle storie possibili, delle interpretazioni e delle letture originali del passato e del presente dei luoghi da cui provengono.
Per far questo sono stati solleticati lo sguardo e la penna di cinque scrittori fortemente legati al territorio, lasciando che ognuno sperimentasse, a suo modo, l’incontro con il cinema amatoriale. Questa libertà lasciata agli autori traspare dalla differenza di linguaggio, approccio, lettura e interpretazione che ciascuno ha trovato in questo incontro. Nessun episodio nasce dal semplice accostamento di due elementi paralleli. Il lavoro di scrittura, selezione e montaggio è frutto di una ricerca profonda, anche quando un documento come il film di famiglia diventa la base per un racconto di finzione.

Il film ha dato modo di far convergere diversi progetti che negli anni hanno fatto crescere e maturare l’esperienza di Home Movies. Le immagini utilizzate sono state infatti raccolte, digitalizzate e catalogate grazie a progetti realizzati in ambito regionale come Una città per gli archivi della Fondazione Carisbo e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Film di Cassetto realizzato in collaborazione con la Cineteca di Rimini e Cinema di Famiglia, progetto pluriennale frutto della partnership con l’Università degli Studi di Modena e in particolare con il laboratorio audiovisivo della sede di Reggio Emilia RelabTv.
Il film è stato realizzato grazie al sostegno dell’Agenzia di Informazione e Comunicazione della Regione Emilia-Romagna.

14/05/2012, 15:51

Ultime notizie

News:
IL CLANDESTINO - In corso a Milano le riprese

Sono in corso in questi giorni a Milano le riprese della serie tv IL...

Continua News:

LOCARNO 76 - In arrivo le Locarno Shorts Weeks News:

News:
LOCARNO 76 - In arrivo le Locarno Shorts Weeks