Max-width 100% Max-width 100% -

IL RUMORE DELL'ERBA - La Valle più nascosta e rurale


Alessandra Locatelli documenta l'abbandono dei paesi di Isola e Santicolo in Valcamonica.


IL RUMORE DELL'ERBA - La Valle più nascosta e rurale
Solitudini, antiche tradizioni, una centrale elettrica che ha smesso di funzionare, casa disabitate o demolite e quel "rumore d'erba" di sottofondo che accompagna le giornate. Questo è lo scenario della Valcamonica descritto da Alessandra Locatelli nel documentario "Il Rumore dell'Erba", ambientato nei paesini di Isola e Santicolo, frazione di Corteno Golgi.

Isola ha un solo abitante, Angelo, un anziano signore che vive in isolamento nella sua casa. Nel paese non ci sono più persone, negozi, bar. Tutto è statico, immobile, il tempo scorre lentamente, come i gesti di Angelo, che si prepara il pranzo, spacca la legna, guarda la tv resistendo alla solitudine ed al silenzio in modo quasi eroico. Lì vicino c'è Santicolo, che vive la stessa situazione di Isola. Qui le case sono completamente disabitate, vecchie e destinate alla demolizione. Solo il racconto di Lucia, una donna della vallata, restituisce la vita al borgo, con i suoi racconti dell'infazia.

Il documentario racconta una Valcamonica nascosta e rurale, uno spaccato di un mondo che sembra lontano dalle zone del turismo invernale, che invece si trovano a pochi passi, come dimostrano le scene centrali dell'opera. "Il Rumore dell'Erba" risulta, in definitiva, un'opera dall'alto valore antropologico ed etnologico, dove solo la memoria riesce a riportare in vita due luoghi disabitati.

02/11/2012, 09:00

Simone Pinchiorri

Continua...

Ultime notizie

ORTIGIA FILM FESTIVAL XIII - Mauro Balletti firma la locan...

L’immagine della XIII edizione di Ortigia Film Festival, il festival...

Continua

ROMA VIDEOCLIP - I premiati della XVIII edizione