Max-width 100% Max-width 100% -

SENZAPACE - Al Pigneto senza compromessi


Per vederlo seguite la pagina FB "Cinematografo Poverania" che lo propone in diversi locali di Roma. Raccontare senza prendersi troppo sul serio.


SENZAPACE - Al Pigneto senza compromessi
Max Pica e Roberta Bizzini in "Senzapace"
"Senzapace" non ha nulla a che fare con il cinema. Con quel cinema che siamo abituati a vedere, che ci aspettiamo di vedere in una sala del centro o in una multisala, oppure in tv dopo qualche anno. No, Fabio Morichini non è più interessato a quel tipo di cinema, fatto di copione, di dialoghi, di attori, costumi e scenografie.

Per lui, per Valerio Pileri e Matteo Sapio autori della sceneggiatura, ma anche per gli interpreti tutti, il "cinema" è solo un supporto per raccontare una storia, per mostrare la vita e un punto di vista su di essa e su gli altri; come la carta per un romanzo, non ha alcun peso sul valore finale, ma è un supporto indispensabile per l'esistenza del libro.

Immagini, suoni, parole che compongono "Senzapace", hanno trovato nel film il modo di incontrarsi creando una storia. Il racconto di un uomo e una donna, del loro amore/odio/indifferenza, dei loro amici, e del quartiere che li ospita, il Pigneto, luogo senza identità, sfondo ideale per personaggi normali in una metropoli sempre più uguale a tutte le altre del mondo.

Morichini non gira dal vero, va oltre. Ricostruisce luoghi qualunque con una sorta di digitale anni 90, muovendo come cartoni animati i suoi attori, Roberta Bizzini, Max Pica e gli altri, con il profilo corroso dal croma key e con la voce fuori sincrono che si mischia ai pensieri a voce alta.

L'operazione di non film è interessante, e spesso divertente, in un panorama cinematografico italiano sempre più piatto e compromesso. Almeno è coraggiosa e diversa e riesce a cogliere e mostrare con acume i luoghi comuni di cui ogni generazione si alimenta.

26/11/2012, 19:41

Stefano Amadio

Continua...

Ultime notizie

ABISSO NERO - Al Nuovo Cinema Aquila dal 1 giugno

Prodotto dalla ZTV Production di Sergio Romoli, con la partecipazion...

Continua