Max-width 100% Max-width 100% -

Alba Rohrwacher oggi per la chiusura de Lo Spiraglio Film Festival


Alba Rohrwacher oggi per la chiusura de Lo Spiraglio Film Festival
Alba Rohrwacher
Secondo e ultimo giorno oggi – sabato 1 giugno - della terza edizione de LO SPIRAGLIO FILMFESTIVAL, evento di corti, lungometraggi e incontri sul tema della salute mentale e del disagio psichico che si tiene presso nella sala Deluxe della Casa del Cinema di Roma con la direzione scientifica di Federico Russo e la direzione artistica di Franco Montini.
La giornata si apre, dalle ore 9:30 alle 11:30, con il panel dal titolo Film Treatment - La cura nelle immagini / le immagini nella cura, coordinato da Jacopo Mosca e Giuseppe Tancorre e che vedrà la presenza di Davide Manghi, Alessandra Devoto, Pompeo Martelli, Mauro Raffaeli e Santo Rullo. Con l’aiuto di una clip di 100 secondi saranno raccontati alcuni progetti arrivati al festival, frutto di eccellenti percorsi di cura e saranno discussi fra autori, esperti e pubblico. “Il cinema - nelle parole degli organizzatori - è entrato da molti anni nei luoghi di cura. Strumento potente di espressione si incrocia con il simbolismo della follia, le sue metafore, il genio, imponendo però gli schemi rigorosi del reale, il tempo, lo spazio. Così in tanti lo utilizzano per costruire percorsi riabilitativi, per raccontare esperienze, per rappresentare dal di dentro la complessità dell’animo umano”.

Le proiezioni della giornata hanno inizio alle ore 12:00 con le proiezioni di sei dei cortometraggi in concorso: Matilde di V. Palmieri; La Visita, di M. Bolla; Altrove e con nessuno, di L. Angioli; La cosa giusta da fare, di D. Santonicola; Anomia, della Scuola Internazionale di Comics e Milo, di S. De Domenico.
Alle ore 14:30 il primo dei tre lungometraggi in concorso: Il sonno della ragione, di Fabio Gianotti, viaggio visionario nella storia della follia dal Medioevo a oggi tra simboli, allegorie, credenze popolari e avvenimenti reali. Alle ore 16:00, il documentario Antonio+Silvana = 2, diretto da Vanni Gandolfo, Simone Aleandri e Luca Onorati, una struggente storia d’amore tra i vicoli di Trastevere tra due anziani. Alle ore 18:00, il racconto di un attore, ex-internato in uno dei 6 OPG (Ospedale Psichiatrico Giudiziario) italiani, nel film Lo stato della follia, di Francesco Cordio, la vita quotidiana in questi luoghi “dimenticati” anche dallo Stato.

Alle ore 21:00 ha inizio la serata finale del festival, con la cerimonia di premiazione alla presenza dell’attrice Alba Rohrwacher, a cui sarà assegnato il Premio Speciale Lo Spiraglio – Fondazione Roma Solidale onlus per avere saputo incarnare, con talento, professionalità e partecipazione, personaggi segnati da problematicità psichiche. Saranno anche assegnati il Premio di 1.000 euro al miglior cortometraggio e il Premio di 1.000 euro al miglior lungometraggio. E’ anche prevista l’assegnazione di un Premio speciale della Giuria, all’opera considerata particolarmente significativa per il tema e per la modalità con cui tratta l’argomento. La Giuria di questa edizione è composta da Stefano Rulli - che ne è il Presidente - sceneggiatore, regista e Presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia, da Paolo Restuccia, regista radiofonico Rai, dallo psichiatra Antonello D’Elia, da Cristiana Paternò, giornalista e critico cinematografico, vicedirettore del mensile 8emezzo e dal regista Claudio Giovannesi, autore del film Alì ha gli occhi azzurri, vincitore del Premio Speciale della Giuria al Festival di Roma 2012. La serata finale si concluderà alle ore 22:00 con la proiezione de La solitudine dei numeri primi di Saverio Costanzo, di cui Alba Rohrwacher è la protagonista femminile.

01/06/2013, 08:19

Ultime notizie

News:
THE WAVE - Il corto di Francesco Gozzo è in streaming

Emerafilm porta un nuovo corto d’autore su CHILI: il 31 gennaio appr...

Continua News:

FUORICONDOTTA - Disponibile in streaming News:

News:
FUORICONDOTTA - Disponibile in streaming