Max-width 100% Max-width 100% -

NASTRI D'ARGENTO 67 - Trionfa con sei premi "La Migliore Offerta"


Miglior regista del miglior film, produzione, scenografia, costumi, montaggio e colonna sonora per il film di Giuseppe Tornatore- Quattro Nastri a "La Grande Bellezza" di Paolo Sorrentino: miglior fotografia, sonoro ed attori non protagonisti (Verdone e Ferilli). Tre premi anche a "Reality" di Matteo Garrone. Tra gli attori premiati Jasmine Trinca ed Aniello Arena


NASTRI D'ARGENTO 67 - Trionfa con sei premi
Trionfo per Giuseppe Tornatore ai Nastri d'Argento con “La Migliore Offerta”. Il film si aggiudica ben sei statuine su nove candidature: miglior regista del miglior film, miglior produzione (Isabella Cocuzza e Arturo Paglia), miglior scenografia (Maurizio Sabatini e Raffaella Giovannetti), migliori costumi (Maurizio Millenotti), miglior montaggio (Massimo Quaglia) e migliore colonna sonora (Ennio Morricone). Quattro riconoscimenti anche per “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino che si aggiudica i premi per la miglior fotografia (Luca Bigazzi), sonoro (Emanuele Cecere) ed attori non protagonisti: Carlo Verdone e Sabrina Ferilli.

Il Premio come Miglior Attrice Protagonista va a Jasmine Trinca, per le sue intepretazioni nei film “Miele” di Valeria Golino che per “Un Giorno Devi Andare” di Giorgio Diritti; mentre quello come migliore attore protagonista è stato assegnato ad Aniello Arena, protagonista di “Reality” di Matteo Garrone, che ottiene anche il premio per i costumi di (Maurizio Millenotti) e il soggetto scritto da Massimo Gaudioso con lo stesso Garrone. Il Nastro d'Argento per la miglior sceneggiatura è andato a Roberto Andò e Angelo Pasquini per “Viva la Libertà”. Al duo Cesare Cremonini e Gianni Morandi va il Nastro per la migliore canzone originale, “Amor Mio”, presente nel film "Padroni di Casa" di Edoardo Gabriellini.

Tra i Nastri Speciali, riconoscimento per Toni Servillo,per le sue intepretazioni in "Viva la Libertà", “E’ stato il Figlio”, “Bella Addormentata” e “La Grande Bellezza”; ed alla "coppia" Sergio Castellitto e Margaret Mazzantini per “Venuto al Mondo”.

Il premio per la migliore commedia dell’anno va a “Viaggio Sola” di Maria Sole Tognazzi, mentre quello per il miglior regista esordiente a Valeria Golino per la sua opera prima "Miele".

Infine, “Io e te” di Bernardo Bertolucci è il film dell’anno.

06/07/2013, 17:45

Simone Pinchiorri