Max-width 100% Max-width 100% -

A Pivio e Aldo de Scalzi il Premio all'Eccellenza Cittā di Noto 2014


A Pivio e Aldo de Scalzi il Premio all'Eccellenza Cittā di Noto 2014
Domenica 20 luglio 2014 (h. 21.30 piazza del Municipio - Noto - SR), Pivio e Aldo De Scalzi - vincitori quest'anno del David di Donatello, del Globo d'Oro e del Nastro d'Argento per le musiche del film "Song'e Napule" - ricevono il "Premio all'eccellenza cittā di Noto 2014".

I due musicisti, dopo la proiezione di uno showreel sui loro maggiori successi, incontreranno il pubblico siciliano, presentati dal direttore della manifestazione, Adriano Pintaldi. Fra i premiati, anche l'attrice e regista Carmen Giardina. Per l'occasione, sarā proiettato il suo cortometraggio "Fratelli Minori", dedicato alla memoria di Peppino Impastato, con una colonna sonora firmata, ancora una volta, da Pivio e Aldo de Scalzi.

Nel frattempo, Pivio (all'anagrafe Roberto Pischiutta) e Aldo De Scalzi (fratello di Vittorio, fondatore dei New Trolls), stanno facendo letteralmente il giro del mondo con le loro musiche. Sono ben 2 i film in uscita sul mercato statunitense di cui firmano la colonna sonora: l'horror "The butterfly room" di Gionata Zarantonello con Barbara Steele, e il documentario-rivelazione "Monk With a Camera: The Life and Journey di Nicholas Vreeland" (USA, 2013 90') diretto dall'italo-americana Tina Mascara e dall'italiano Guido Sante: Presentato al Festival di Amsterdam lo scorso novembre, il film, uscito in maggio a Taiwan e ora in Nuova Zelanda e in India, sarā nelle sale statunitensi in settembre.

"The Monk With a camera" - che sta riscuotendo ovunque un clamoroso successo di critica e pubblico - racconta l'improbabile e affascinante storia di Nicholas Vreeland, nipote della leggendaria ex-direttrice di Vogue, Diane Vreeland. Fotografo di fama mondiale, allievo di Irving Penn e Richard Avedon, Nicky ha abbandonato anni fa la sua comoda vita di dandy ricco e corteggiato, per dedicarsi al buddismo, fino a diventare il primo e unico abate occidentale di un monastero tibetano. Nella costruzione della colonna sonora, Pivio & Aldo De Scalzi hanno seguito un percorso musicale ispirato al minimalismo americano degli anni '60-70, con uno score basato su marimba, piano, xilophono, chitarre e quartetto d'archi, quest'ultimo eseguito dallo Gnu Quartet. Presenti, naturalmente, numerosi riferimenti alle musiche devozionali dei luoghi in cui il buddhismo č maggiormente praticato: per i due musicisti, un felice ritorno alla world music, che ha decretato il loro primi successi

15/07/2014, 15:30

Ultime notizie

News:
CINEMA IN MANIFATTURA - 0 serate tra film, musica, libri, ...

Anche quest'estate lo Stensen di Firenze si trasferisce in Manifattu...

Continua News:

CINEVILLAGE MONTEVERDE 1 - A Roma dal 27  giugno al 7 settembre News:

News:
CINEVILLAGE MONTEVERDE 1 - A Roma dal 27 giugno al 7 sett...