Max-width 100% Max-width 100% -

IDS|MIA - Terminata l'11ma edizione degli Italian Doc Screenings


IDS|MIA - Terminata l'11ma edizione degli Italian Doc Screenings
Si è conclusa a Roma l'11a edizione degli Italian Doc Screenings realizzata quest'anno all'interno del MIA (il nuovo Mercato Internazionale dell’Audiovisivo prodotto da Anica, APT, Doc/it e Fondazione Cinema per Roma, ente attuatore). Gli IDS|MIA sono stati organizzati da Doc/it - l’Associazione dei Documentaristi Italiani che promuove il documentario in tutte le sue forme, sostenendone lo sviluppo, la produzione, e la più ampia diffusione.

Si aggiudica il Premio MIA offerto dal MiSE – Ministero per lo Sviluppo Economico "Happy Winter", del regista siciliano esordiente Giovanni Totaro, con un progetto di documentario che era stato selezionato a Palermo nell’ambito di IDS Academy organizzati lo scorso settembre, in collaborazione con la Regione Siciliana – Assessorato Turismo Sport e Spettacolo – Ufficio Speciale per il Cinema e l'Audiovisivo/Sicilia FilmCommission nell'ambito del progetto Sensi Contemporanei e in collaborazione con il CSC - Centro Sperimentale di Cinematografia.

Ulteriore risultato del progetto, che proprio a Palermo aveva trovato il suo produttore: Simone Catania per Indyca, è relativo ai diritti italiani per la distribuzione cinematografica, acquisiti da I WONDER Pictures.

Ambientato sulla spiaggia palermitana di Mondello, "Happy Winter", scritto da Giovanni Totaro (producer Giovanni Rosa - Labirinto Visivo) - “ha le potenzialità di diventare un lungometraggio di successo in Italia e all’estero” – spiega la motivazione espressa dalla Giuria internazionale composta da Catherine Olsen, Christian Popp e Markus Nikel, che ne ha sottolineato “le potenzialità e l’energia e che offre uno straordinario spaccato di una piccola ma rappresentativa comunità”.

"Il riconoscimento ottenuto al MIA" – afferma il giovane regista Giovanni Totaro - "rappresenta il coronamento di un percorso iniziato a Palermo in occasione di IDS Academy promossi da Doc/it, che mi hanno dato occasione di presentare il lavoro ai maggiori professionisti del settore. È un momento di crescita che va ben oltre il raggiungimento di un premio, è un’occasione per mettere in comunicazione le energie dei singoli, capacità fondamentali per la realizzazione di un film, che è il lavoro collettivo per eccellenza".

Alessandro Rais, direttore della Sicilia Filmcommission, sottolinea che "questo importante riconoscimento ottenuto da un ex allievo della Sede Sicilia del CSC, da noi fortemente sostenuta, conferma l'efficacia della strategia messa in campo dagli IDS sul territorio siciliano in collaborazione con il nostro Ufficio Speciale per il Cinema e l'Audiovisivo (Assessorato regionale al Turismo Sport e Spettacolo) e con Sensi Contemporanei, e dimostra quali concreti risultati di promozione professionale e di internazionalizzazione del prodotto audiovisivo siciliano essa sia capace di esprimere".

Ulteriore Premio MIA offerto dal MiSE è stato assegnato al documentario per la TV Souls of Syrians di Matteo Bastianelli, che era stato presentato dal regista nel corso della 10a edizione degli Italian Doc Screenings svolta a Palermo e che lì aveva trovato il produttore Ouvert (Torino).

Sempre agli IDS|MIA di Roma ha ottenuto una menzione speciale dalla Giuria internazionale anche un altro progetto selezionato agli IDS Academy di Palermo: Isen - Wikimania Esino Lario di Lorenzo Faggi e Chiara Campara, un documentario che esplora quello che succede in un piccolo villaggio rurale quando viene invaso da 1000 Wikipediani.

23/10/2015, 11:14

Continua...

Ultime notizie

FESTIVAL DEL CINEMA PATOLOGICO 12 - Dal 27 maggio al 5 giu...

Il Festival Internazionale del Cinema Patologico è giunto alla sua d...

Continua