Max-width 100% Max-width 100% -

IN FONDO AL BOSCO - Chi è il demonio?


Un thriller intarsiato su un dramma familiare dove, tra i boschi della Val di Fassa, non mancano la tensione e i colpi di scena. Diretto da Stefano Lodovichi è il primo film per il cinema prodotto direttamente da Sky insieme a Onemore di Manuela Cacciamani e distribuito in 80 sale da Notorious. Con Filippo Nigro, Camilla Filippi, Giovanni Vettorazzo sarà in sala da giovedì


IN FONDO AL BOSCO - Chi è il demonio?
Camilla Filippi e Filippo Nigro "In Fondo al Bosco"
Un film di genere: paura, tensione, occulto e una conclusione che si riallaccia alla cronaca. "In Fondo al Bosco" è ambientato in Italia, in quel Trentino affascinante e pieno di misteri, nei luoghi e nelle tradizioni. Qui, in un piccolo villaggio, ogni 5 dicembre gli abitanti sfilano mascherati da diavoli per la festa dei Krampus. La scomparsa di un bambino di 4 anni riporta alla luce la terribile leggenda legata a questa tradizione.

Stefano Lodovichi dirige questo film in maniera tradizionale, rifacendosi a un genere che funziona sempre e allo stile dei più noti film americani. I meccanismi della sceneggiatura, scritta da Lodovichi con Isabella Aguilar e Davide Orsini, sembrano esserci tutti anche se, per qualche misterioso motivo, l'empatia che dovrebbe scattare con i personaggi tarda ad arrivare e l'indispensabile identificazione, utile per far crescere la tensione, non c'è fino all'epilogo quando, dopo una serie di colpi di scena la situazione diventa più chiara.

Forse il voler complicare la faccenda, in maniera egregia va detto, per rendere il tutto più originale, paga qualche piccolo calo della storia a la, ormai patologica per il nostro cinema, mono caratterizzazione dei personaggi. A parte il padre, interpretato da Filippo Nigro, che nel film cambia la sua personalità diverse volte, gli altri personaggi principali tendono ad avere un'espressione e uno stato d'animo invariati dall'inizio alla fine. Questo priva di sfumature e di verità il personaggio della madre, una sempre depressa Camilla Filippi, e quello del nonno un sempre preoccupato e arrabbiato Giovanni Vettorazzo.

Nel complesso però, il film prodotto da Sky insieme alla Onemore Pictures di Manuela Cacciamani, assolve il compito di appetibilità per la sala, i mercati stranieri e una lunga durata sulla piattaforma televisiva.

16/11/2015, 16:20

Stefano Amadio

Ultime notizie

News:
ANTEO NELLA CITTA' 2 - Un'estate di cinema a Milano

Da giovedì 30 giugno 2022 a metà settembre, Anteo - insieme a Fuoric...

Continua News:

CALTAGIRONE SHORT FILMFEST 1 - Annunciati i cortometraggi fuori concorso News:

News:
CALTAGIRONE SHORT FILMFEST 1 - Annunciati i cortometraggi ...