Max-width 100% Max-width 100% -

TFF33 - "Ritorno a Spoon River", poesie lungo il fiume


TFF33 -
Evocativo. Narrativo. Teatrale. Ritorno a Spoon River cattura certo i fan di Edgar Lee Masters, senza lasciare però indifferente chi non ha mai conosciuto i più famosi sepolti lungo le rive del fiume Spoon. Per ciascuno c'è materiale su cui riflettere, confrontarsi e anche lasciarsi andare.

Sbarcando in Illinois dopo cento anni dalla pubblicazione dell'Antologia di Spoon River, Francesco Conversano e Nene Grignaffini selezionano alcuni abitanti di Petersburg e Lewiston, a pochi passi dallo Spoon River, perché leggano davanti al loro obbiettivo le poesie antropologiche di Lee Masters.
L'impalcatura è semplice e ripetitiva, ma regge fino in fondo: in un bianco e nero smorzato nei contrasti le prime lente immagini del fiume si spostano dopo poco in collina, dove giace il cimitero, e da lì - dai morti che osservano verso il basso la città, mai tanto vicini - scendono prima nelle strade vuote - dove gli edifici sembrano altrettante tombe - per insinuarsi poi - soffusamente - nelle case, che così diventano piccoli palcoscenici.
Tanti piccoli e studiati set - con cura dei particolari e delle prospettive - dove ogni oratore, presentato da una didascalia, legge una poesia spesso legata ad un aspetto della propria vita, e infine rivela cosa vorrebbe fosse scritto sulla propria tomba. Uno dopo l'altro. Per più di un'ora e mezza. E ogni volta hai voglia di scoprire chi sarà il prossimo...

Nel finale tutti i protagonisti si ritrovano tra le lapidi del cimitero mentre una voce fuori campo recita inquieta i noti versi "dove sono tutti? Tutti dormono su una collina", e le immagini spaziano tra case ora vuote.

28/11/2015, 23:02

Sara Galignano

Ultime notizie

News:
PRODUCTION SOUND MIXER: NOTES & THOUGHTS - Un libro di Edg...

E' da poco uscito il libro "Production Sound Mixer: Notes & Thoughts...

Continua News:

PREMIO MANFREDI 2022- All News:

News:
PREMIO MANFREDI 2022- All'attrice Carla Signoris