Max-width 100% Max-width 100% -

PIVIO - Il suo nuovo disco diventerà un film


"It’s Fine, Anyway" da album a film entro il 2017.


PIVIO - Il suo nuovo disco diventerà un film
Pivio
Mentre è in onda la ficton "Fuoco Amico TF45 Eroe per Amore" (8 puntate dal 30 marzo su Canale 5, per la regia di Beniamino Catena) - dove il duo Pivio e Aldo De Scalzi torna in parte alle sonorità medio orientali che hanno influenzato il loro debutto come autori di colonne sonore, nel 1996 - Pivio, a 12 anni dal suo ultimo solo ("Stupid World", 2004), propone un nuovo album solista: "It’s Fine, Anyway", in uscita il 1 aprile 2016. Ma è solo del primo step di un progetto molto più ambizioso. Per ogni traccia del disco, infatti, sarà girato un videoclip, e la somma dei video realizzati diventerà un film entro il 2017. Il lancio del primo video ("It's fine, Anyway") è previsto per la fine di aprile.

L'album è composto da 12 brani, 9 canzoni in inglese e 3 pezzi strumentali, completamente scritti ed eseguiti dal musicista genovese, con il contributo, in 6 brani, di Andrea Maddalone alle chitarre elettriche, del jazzista Gianpiero Lo Bello al flicorno e tromba in Tomorrow I Died e di un settetto d’archi in The Fourth Letter. I testi di I’m Not Going Anywhere e When You Appear Behind the Famous Actor sono firmati da Pivio e Marco Odino. Si tratta di un'opera fortemente segnata da atmosfere dark, in bilico tra sperimentazione elettronica e ritmiche tribali, caratterizzata da un uso molto personale della parola e della voce. Non è solo un omaggio alla new-wave anni '80 che ha visto gli esordi dell'autore, ma un'appassionata riflessione sulla distanza che ci separa da quegli anni e sul carattere fondativo di quell'esperienza. Non è un caso che l'unica cover presente sia Party Of The Mind (1982), brano di punta del gruppo post-punk The sound. David Sylvian, Joy Division e il David Bowie della trilogia di Berlino sono fra gli autori che ispirano le sonorità del disco, con citazioni esplicite, dal sapore quasi paleo-tecnologico, come la ricostruzione del suono esatto dell'ormai leggendario birotron, il campionatore a nastro inventato da Dave Biro e Rick Wakeman negli anni '70.


"It's fine, anyway" (not official video)


30/03/2016, 17:06

Ultime notizie

News:
THE JUNGLE - Cristian Natoli presenta il documentario in o...

La prossima tappa della proiezione di The Jungle, il documentario di...

Continua News:

TUSCIA FILM FEST 19 - Presentato il programma News:

News:
TUSCIA FILM FEST 19 - Presentato il programma

Links correlati