Max-width 100% Max-width 100% -

#CA20 - LA FINESTRA SUL PORCILE, una discarica da brividi


#CA20 - LA FINESTRA SUL PORCILE, una discarica da brividi
Un panorama da incubo quello che si presenta di fronte alla finestra di Salvo Manzone, regista de "La Finestra sul Porcile. Diario Hitckochiano di un Ecologista", al suo ritorno a casa dopo qualche tempo. Un panorama costituito da una discarica abusiva nel cuore di Palermo, che le istituzioni fingono di non vedere e che non si arresta a diminuire, tutt'altro.

Manzone è il protagonista del suo racconto, decide di denunciare la situazione e si avventura in un viaggio disperato che lo porta a scoprire la tragica situazione dei rifiuti in tutta la città e nel resto dell'isola. La sua ossessione (condivisibile) lo conduce a scoprire che la "sua" discarica non è l'unica né la peggiore, ma il male comune non diventa gaudio... tutt'altro.

La "monnezza portante", come viene ribattezzata (per altri motivi che non sveliamo a chi non ha ancora visto il documentario...), è anche ormai una fonte di ricchezza economica per la malavita e la malagestione politica, con situazioni di emergenza continua che permettono il ripetersi di errori consapevoli.

Cercando di mantenere uno sguardo ironico di fronte alla situazione ("In trash we trust" è la scritta che appare sul muro di un palazzo!), Manzone riesce a far luce su una situazione atroce, ancor più grave perché sopportata da istituzioni e (salvo rari casi) cittadini.

02/06/2017, 15:08

Carlo Griseri

Continua...

Ultime notizie

DA UNA CORSA IN BICICLETTA - Sul set il film sull'Onorevol...

Si chiamerà “Da una Corsa in Bicicletta” il nuovo progetto cinematog...

Continua

REIMS POLAR 38 - In programma tre film italiani