Max-width 100% Max-width 100% -

DAI NOSTRI INVIATI - La storia del Festival
del Cinema di Venezia su Rai Storia


DAI NOSTRI INVIATI - La storia del Festival del Cinema di Venezia su Rai Storia
Tutto comincia alle 21.15 del 6 agosto 1932: sulla terrazza a mare del Grand Hotel Excelsior a Venezia lido si accende un proiettore. E un pubblico ricco ed elegante assiste al lungometraggio americano “Doctor Jekill and Mister Hide”, di Rouben Mamoulian. Nasce così l’Esposizione Internazionale d’Arte Cinematografica. Una rassegna raccontata da “Dai nostri inviati”, che Rai Cultura propone da lunedì 27 a giovedì 30 agosto 2018 alle 19.15 su Rai Storia.

Quattro puntate – firmate da Giuseppe Giannotti, Enrico Salvatori, Davide Savelli - per ripercorrere la storia della Mostra del Cinema di Venezia. La prima – realizzata da Rai Cultura con l’Istituto Luce, in collaborazione con Rai Teche e Archivio Storico Luce – fa rivivere gli anni dal 1932 al 1953 attraverso i notiziari cinematografici di quel periodo, le voci degli speaker, i primi servizi del Telegiornale sperimentale del ’52-’53, le interviste radiofoniche di Lello Bersani, le pagine del Radiocorriere, le testimonianze su quegli anni. Il secondo appuntamento spazia dal 1954, primo anno della tv, e si chiude con il 1967, quando il vento della contestazione generale si avvicina alle coste del Lido, cambiando l’identità stessa della Mostra del Cinema, mentre il terzo rievoca gli anni 1968 – 1979: dalla contestazione alla “scomparsa” della Mostra alla rinascita come Mostra Internazionale del Cinema, con la direzione di Carlo Lizzani, che era stato uno dei “contestatori” del 1968. Si chiude con il periodo 1980 – 1989, ricco di novità. A raccontarlo, un giovane Vincenzo Mollica al fianco del pioniere dei cronisti Rai, Lello Bersani che con Marilisa Trombetta, Beniamino Placido e le quotidiane ore di diretta della neonata Rete 3, mostrano grazie ad altri inviati celebri della Rai, i volti e storie dei protagonisti del red carpet.

26/08/2018, 14:26