Max-width 100% Max-width 100% -

DOKFESTIVAL LEIPZIG 61 - 47.155 visitatori
totali per il festival tedesco


DOKFESTIVAL LEIPZIG 61 - 47.155 visitatori totali per il festival tedesco
La 61a edizione di DOK Leipzig si Ŕ conclusa con 47.155 visitatori, che hanno partecipato a proiezioni di film ed eventi durante la settimana.

Le sei serate di proiezioni nella stazione ferroviaria di Osthalle a Lipsia, coordinate in collaborazione con la Promenaden Hauptbahnhof e la Deutsche Bahn, hanno attirato circa 3.600 visitatori.

DOK Neuland, la mostra interattiva di DOK Leipzig, ha attirato circa 3.000 visitatori. "Ancora una volta, DOK Neuland Ŕ cresciuto.. Con uno spazio di 400 metri quadri, situato in Nikolaistra▀e 23, i visitatori hanno potuto immergersi nei film a 360 ░ e nei progetti di realtÓ virtuale. Per la prima volta, la mostra Ŕ stata creata da un designer. Sono molto orgogliosa, che in soli quattro anni, DOK Neuland Ŕ diventato una parte integrante e importante del DOK Leipzig ", afferma la direttrice del festival Leena Pasanen. DOK Neuland Ŕ stato ancora una volta supportato da ARTE.

"Sono rimasta particolarmente colpita dai numerosi cineasti emergenti di talento che abbiamo scoperto quest'anno", ha affermato Pasanen. "Il vincitore del Concorso tedesco per lunghi documentari e film d'animazione dimostra quanto sia importante parlare di argomenti controversi, specialmente quando hanno la loro origine in questa reazione." Il film "Lord of the Toys" su un gruppo di YouTubers da Dresda e il loro ambivalente spettacolo dell'Io Ŕ stato premiato con la Colomba d'oro nella competizione tedesca di sabato sera (3 novembre). Prima della cerimonia, il film del regista Pablo Ben Yakov aveva giÓ innescato dibattiti controversi su internet. "Come festival radicato nella parte orientale della Germania, vediamo il bisogno di descrivere quegli argomenti e realtÓ nel nostro programma", afferma Leena Pasanen.

In totale cinque dei sette vincitori della colomba d'oro sono state registe. Un sesto film vincitore Ŕ stato co-diretto da una donna. La colomba d'oro al concorso internazionale per lunghi documentari e film d'animazione Ŕ andata alla regista italiana Claudia Tosi e al suo film "I Had a Dream", uno studio a lungo termine sull'ultimo decennio politico italiano. Il film solleva la domanda: la democrazia e la politica sono ancora vivi?

Anche i film nominati per il Leipziger Ring Film Prize (concesso dalla Stiftung Friedliche Revolution) hanno attirato molti spettatori. Dopo le proiezioni, i membri del pubblico hanno potuto votare per i loro film preferiti. La maggioranza ha selezionato il film di Beryl Magoko "In Search ...".

Per la prima volta, la giuria interreligiosa ha assegnato un premio speciale a un film documentario, "#Female Pleasure" della regista svizzera Barbara Miller, che faceva parte della nuova sezione di DOK Leipzig "Late Harvest".

DOK Industry ha attirato circa 1.900 professionisti del cinema. Durante il DOK Co-Pro Market si sono svolti circa 850 incontri. Circa 80 specialisti hanno partecipato a DOK Exchange. Docici i progetti cinematografici presentati a DOK Previews, molti dei quali hanno giÓ trovato distributori e acquirenti. Dieci progetti per cortometraggi sono stati presentati al DOK Short'n'Sweet.

"Durante la cerimonia di premiazione di sabato, ho improvvisamente capito quanto sia importante la connessione tra DOK Industry e il programma cinematografico di DOK Leipzig. Molti dei registi premiati hanno avuto progetti nelle nostre diverse piattaforme del settore DOK. Per noi Ŕ un grande successo che i cineasti vogliono tornare a Lipsia", ha dichiarato Brigid O'Shea, a capo di DOK Industry.

05/11/2018, 13:56

Ultime notizie

News:
MOSTRA DEL NUOVO CINEMA DI PESARO 58 - I vincitori

Si Ŕ conclusa la 58esima edizione della Mostra Internazionale del N...

Continua News:

MAGNA GRAECIA FILM FESTIVAL 19 - In giuria John Landis , Pietro Marcello ed Agostino Ferrente News:

News:
MAGNA GRAECIA FILM FESTIVAL 19 - In giuria John Landis , P...