Max-width 100% Max-width 100% -

FESTIVAL DI LECCE - Conferenza stampa sulla XII edizione on demand


Il Festival inaugura con la mostra “Il Maestro Aldo Fabrizi” al Castello Carlo V di Lecce e con il documentario di Luca Verdone “Fellini & Fabrizi: lo strano incontro”. Dario Argento è il “protagonista del cinema italiano” di questa edizione.


FESTIVAL DI LECCE - Conferenza stampa sulla XII edizione on demand
Anche il Festival del Cinema Europeo di Lecce si adegua alle nuove direttive emanate dal Governo Conte che sospende le proiezioni e gli eventi cinematografici e teatrali fino al 24 novembre. Per questo motivo la manifestazione si terrà esclusivamente online.

“Il Festival è vivo e salvo, avevamo già da tempo fatto un accordo con questa piattaforma che si chiama Festival Scope e che lavora con i festival di Cannes, di Locarno, con i festival più importanti. È stata la prima cosa che ho voluto fare perché ci garantiva in ogni caso la continuità”, ha spiegato Alberto La Monica, direttore della manifestazione.

Dal 31 ottobre al 7 novembre in streaming sul sito ufficiale e sulla pagina Facebook del festival si potrà assistere agli incontri con i protagonisti di questa edizione e saranno disponibili on demand i film che sarebbero stati proiettati in sala. Oggi alle 18 il primo incontro moderato dal critico Enrico Magrelli per l’inaugurazione della mostra dedicata all’attore e autore Aldo Fabrizi con gli interventi della nipote Cielo Pessione, Antonello Fassari, Gian Luca Farinelli, Luca Verdone e Aida Mele.

Nei giorni del Festival, infatti, saranno disponibili on demand alcuni dei film diretti da Aldo Fabrizi a 30 anni dalla scomparsa. La Mostra, che si potrà visitare dal 31 ottobre al 7 novembre presso il Castello Carlo V di Lecce, è a cura della nipote dell’attore con fotografie, manifesti, locandine, abiti di scena, sceneggiature, ricette gastronomiche tratte dall’Archivio Fabrizi. Tanti i “ricordi” appartenuti a Fabrizi e che celebrano la sua filmografia tra cui i manifesti originali di “Emigrantes”, “Il Maestro”, “Papà diventa mamma”, “La famiglia Passaguai”, “La famiglia Passaguia fa fortuna”, e alcuni quadri a tempera di: “Emigrantes”, “La famiglia Passaguai fa fortuna” e “Una di quelle”.

“Finalmente a 30 anni dalla morte si può parlare e si è riusciti a trovare anche una giusta sede per parlare di Fabrizi regista”, ha spiegato Cielo Pessione, “la mostra è bellissima, è la prima volta che vengono mostrati questi materiali e vengono allestiti in una maniera meravigliosa. Materiali relativi ai nove film di regia che mio nonno girò dal ‘48 al ’57. Mio nonno fu sempre autore di sé stesso dall’inizio, iniziò come autore e poi divenne attore e poi finì per non essere più attore e continuò a scrivere, tutta la sua carriera iniziò e si chiuse con la penna in mano”.

Inoltre sarà disponibile on demand anche il film “Fellini & Fabrizi: lo strano incontro” di Luca Verdone:

“È un lavoro che ho fatto nel 2004 – 2005”, ha spiegato il regista, “e lo devo soprattutto a Cielo Pessione. Vedrete nel documentario una fotografia emblematica di Federico Fellini in dedica ad Aldo Fabrizi in cui gli dice: “Al mio padre, fratello, fidanzato Aldo Fabrizi, il suo caro Federico Fellini.” Questa la dice lunga su che cosa ha significato Aldo Fabrizi per un genio come Fellini iniziare la carriera in quel modo e in quella maniera perché era un incontro tra due geni, non c’è dubbio. Uno tutto rivolto a cogliere gli aspetti della vita reale, della poesia della realtà che circondava Roma in quel momento, forse è stato il primo regista neorealista e l’abbiamo visto nel film “Campo de’ fiori”; Fellini, invece, si è abbeverato a questa fonte in maniera molto esaustiva facendo però un realismo dell’immaginazione”.

Confermate online anche le anteprime nazionali dei film "La ragazza col braccialetto" di Stéphane Demoustier, "Nel bagno delle donne" di Marco Castaldi, "The food club" di Barbara Rothenborg.

Saranno inoltre disponibili on demand i 12 film del Concorso “Ulivo d’Oro” e quelli delle altre sezioni del Festival, la rassegna di documentari Cinema e Realtà, i Concorsi di cortometraggi Puglia Show e Premio Emidio Greco, la Vetrina CSC-Centro Sperimentale Cinematografia, e ancora i film finalisti del Premio Mario Verdone e del Premio Lux del Parlamento Europeo. Dario Argento sarà il “Protagonista del cinema italiano” di questa XXI edizione che riceverà l’Ulivo d’Oro alla carriera e in un incontro online dialogherà con il critico Steve Della Casa.

01/11/2020, 12:06

Caterina Sabato

Ultime notizie

News:
LUCIANO LIGABUE - 30 ANNI IN UN GIORNO - Arriva in sala pe...

Dopo l’evento di Campovolo dello scorso giugno, che ha visto Ligabue...

Continua News:

BIF&ST 2023 - Lidia Vitale vince il Premio Alida Valli News:

News:
BIF&ST 2023 - Lidia Vitale vince il Premio Alida Valli