Max-width 100% Max-width 100% -

VA DI MODA - Dal 26 dicembre al 9 gennaio
alla Casa del Cinema di Roma


VA DI MODA - Dal 26 dicembre al 9 gennaio alla Casa del Cinema di Roma
Grazie alla collaborazione tra Romaison e Casa del Cinema, quest’anno la programmazione delle feste di fine d’anno si colora dei mille toni dell’eleganza e della creatività: "VA DI MODA - Storie di cinema, abiti e costumi" è infatti una spettacolare sfilata di titoli amatissimi dagli amanti del cinema in cui però i veri protagonisti sono i creatori di stile, gli artigiani dei costumi, i grandi sarti e le maisons più celebri. Un terreno in cui l’estro e lo stile italiano eccelle da sempre e ha dato un segno inconfondibile al cinema di tutto il mondo. 20 storie che spaziano nel tempo e nelle emozioni, 20 creazioni originali che hanno dettato la moda per intere generazioni. 20 proiezioni ad ingresso gratuito che, dal 26 dicembre al 9 gennaio, accompagneranno il pubblico della Casa del Cinema.

La rassegna, in collaborazione con Romaison, è promossa da Roma Capitale con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura.

"E’ una rassegna di film" - scrive la curatrice di Romaison Clara Tosi Pamphili, che ne ha dettato le linee guida - "dove i protagonisti sono ancora oggi icone di stile mondiale, nella città dove la moda la fa il cinema”.

Per questo non poteva essere che un film di Lina Wertmüller, questa volta idealmente firmato con Enrico Job che per tutta la vita è stato l’anima estetica nel cinema di Lina, ad aprire la sequenza di capolavori radunati per l’occasione con l’indispensabile sostegno di produttori e distributori. "Ma dopo Mimì metallurgico ferito nell’onore" (26 dicembre), è la volta di "Marocco" in cui Marlene Dietrich indossa per la prima volta uno smoking maschile, di "Sabrina" col celebre Tubino Givenchy di Audrey Hepburn, della Sartoria Fontana in "Le ragazze di Piazza di Spagna", del look firmato Dior per Grace Kelly in "La finestra sul cortile". La lista sarebbe ben più lunga dei film proposti per Va di moda, ma certamente chi si abbandonerà al fascino del bello in questo omaggio allo spirito di Romaison durante le feste di fine d’anno avrà in regalo un’antologia di capolavori difficilmente ripetibile.

"Ci è piaciuto sposare il piacere del cinema" - dice il direttore di Casa del Cinema, Giorgio Gosetti - "con l’omaggio all’arte italiana (e internazionale) della moda e del costume. E’ un gran teatro a cui si sono affacciati nei decenni sarte e calzolai, gioiellieri ed artisti, modiste e truccatori, fino a creare, proprio attraverso il grande schermo, quelle icone di stile che hanno dettato legge nella nostra vita quotidiana. Tra tanti esempi mi piace segnalare il gusto futuribile che fa de La decima vittima un originale antesignano e di Il quinto elemento un modello insuperato. Ma anche l’eccezione spiazzante di In the Mood for Love in cui il senso stesso del film è racchiuso nell’abito cheongsam indossato dalla protagonista con mille sfumature diverse di colore. O ancora la lezione del Premio Oscar Milena Canonero che, disegnando stile sui corpi di Warren Beatty e Madonna in Dick Tracy, ha gettato le basi per l’incontro estetico, ancora attualissimo, tra fumetto e cinema”.

VA DI MODA vuole anche essere un omaggio alla fantasia e alla luce in un periodo della nostra vita drammaticamente segnato ancora dalle ombre della paura e del contagio: un modo di riaffermare il senso dello stare insieme, in sala, per vivere la vita con l’emozione della festa, pur con tutte le attenzioni necessarie in questo tempo difficile.

L’accesso alle sale di Casa del Cinema sarà gratuito e verrà garantito fino all’esaurimento dei posti disponibili seguendo le norme sanitarie vigenti, con misurazione della temperatura ed esibizione del Super Green Pass.

24/12/2021, 13:48

Ultime notizie

News:
KOQIX INDIE FESTIVAL 2022 - I tre premiati della quinta ed...

Si è conclusa il 15 giugno la quinta edizione del Koqix Indie Film F...

Continua News:

ISCHIA FILM FESTIVAL 20 - Presentato il programma News:

News:
ISCHIA FILM FESTIVAL 20 - Presentato il programma