Max-width 100% Max-width 100% -

L'ISOLA DI MEDEA - Al Monfalcone GEOgrafie Festival


L'ISOLA DI MEDEA - Al Monfalcone GEOgrafie Festival
Nelle sale italiane debuttava il 28 dicembre 1969 il film "Medea” di Pier Paolo Pasolini, girato fra la laguna di Grado e di Marano, Anzio e la Cappadocia. Su quel set si conobbero lo scrittore-regista più scomodo e provocatorio del momento e la cantante lirica più acclamata del mondo: Pier Paolo Pasolini e Maria Callas. Nel 2022 che segna il centenario pasoliniano riemerge, attraverso i ricordi e gli aneddoti degli amici più cari e di chi partecipò a quel set, il racconto di un amore obliquo: imprevedibile perché impossibile, eppure tangibile nell’interazione che per quasi due anni dalle riprese di “Medea” raccolse in un unico abbraccio Maria Callas e Pier Paolo Pasolini. 

Torna sugli schermi, ma anche in dvd su piattaforma Amazon, il film “L’isola di Medea”, scritto e diretto da Sergio Naitza, prodotto da Lagunamovies e Karel con l’apporto della Friuli Venezia Giulia Film Commission e Fondazione Carigo, produttore associato Erich Jost, Il film intreccia le voci di Ninetto Davoli, che condivise con Pasolini momenti privati e artistici; di Nadia Stancioff, l’assistente personale di Maria Callas, del Premio Oscar Dante Ferretti, che proprio con “Medea” esordiva firmando la sua prima scenografia. dei costumisti Piero Tosi e Gabriella Pescucci, del direttore di produzione Fernando Franchi, testimone di quel set; dell’attore Giuseppe Gentile all’epoca campione olimpionico di salto triplo, dell’attrice Piera Degli Esposti che debuttò con “Medea” nel ruolo di ancella, della scrittrice Dacia Maraini -che insieme a Pasolini, Moravia e Callas fece due lunghi viaggi in Africa- dello storico del cinema Roberto Chiesi, direttore del Centro Studi-Archivio Pasolini presso la Cineteca di Bologna; della giornalista Alessandra Zigaina, che ha ripreso i racconti di famiglia intorno all’atmosfera del set e i ricordi del padre Giuseppe Zigaina, l’artista amico di Pier Paolo Pasolini. 
Giovedi’ 31 marzo 2022, al Teatro Comunale di Monfalcone, è in programma la proiezione del film nell’ambito di Monfalcone GEOgrafie Festival: l’evento, promosso da Fondazione Pordenonelegge in collaborazione con Cinemazero, sarà introdotto dalla conversazione fra il regista Sergio Naitza e Piero Colussi, già presidente del Centro Studi Pier Paolo Pasolini. E a breve il film sarà proiettato anche nei luoghi in cui il film fu girato, Grado e laguna, nell’ambito del progetto Pasolini10’0 del Collettivo Terzoteatro di Gorizia.

È l’artista Davide Toffolo a firmare il manifesto del film, attraverso unimmagine iconica che raffigura Maria e Pier Paolo: due anime sensibili e molto fragili nel 1969, mentre prendevano il via le riprese di “Medea”: seppero creare un rapporto artistico e umano profondo, delicato e speciale. 
L’isola di Medea” usciva nel 2017 per celebrare i 40 anni dalla morte di Maria Callas con anteprima all’International Athens Film Festival e su Rai5, Premio Fellini al Tiburon Film Festival – California. Il documentario indaga su un momento particolare della vita della “divina” Callas: il film “Medea” fu la sua prima e unica prova d’attrice al cinema, un momento di riscatto contro l’umiliazione subita da Onassis e un mettersi alla prova poiché come cantante d’opera era ormai al tramonto, mentre l’incontro con Pasolini, uomo colto e sensibile, le diede nuova forza e linfa artistica. Da quel set nacque una tenera amicizia e, in Maria, una visione d’amore illusoria e irraggiungibile. Alcuni frammenti delle lettere e poesie che il regista e la cantante si scambiarono, letti da voci off, diventano immagine viva grazie alle illustrazioni di Toffolo, e segnano come capitoli il documentario, approfondendo i dettagli di un rapporto delicato e sincero. Particolari inediti illuminano nel film l’incontro Callas - Pasolini, insieme a ricordi del set dell’isola di Grado e della laguna: un luogo dove Pasolini ritrovava le sue radici friulane e dove amava ritirarsi per scrivere e pensare e nel quale soggiornò spesso anche la Callas. A far da corollario le voci delle comparse del film, reclutate nell’isola di Grado: un punto di vista popolare, ricco di piccole curiosità. 

"L’isola di Medea" è un film realizzato per la fotografia di Luca Melis e con il montaggio a cura di Davide Melis. Premio Fellini per la migliore regia al Tiburon Film Festival - California, “L’isola di Medea” è stato proiettato al 23* Athens international Film Festival nella Danaos Hall. I disegni animati dell’artista Davide Toffolo, illustratore notissimo oltre che rocker celebrato e le musiche di Marco Rocca scandiscono “L’isola di Medea”, sul filo rosso dell’epistolario fra Maria Callas e Pier Paolo Pasolini, intrecciato in seguito al loro incontro speciale sul set del film.

25/03/2022, 11:37

Ultime notizie

News:
MAGNA GRAECIA FILM FESTIVAL 19 - In giuria John Landis , P...

Sarà il regista statunitense John Landis a presiedere la Giuria dei ...

Continua News:

TUSCIA FILM FEST 19 - Appuntamento con Giorgio Tirabassi e "Freaks Out" News:

News:
TUSCIA FILM FEST 19 - Appuntamento con Giorgio Tirabassi e...