Max-width 100% Max-width 100% -

ANDARAS TRAVELING FILM FESTIVAL 4 - I finalisti


ANDARAS TRAVELING FILM FESTIVAL 4 - I finalisti
Andaras Traveling Film Festival 2022, il concorso estivo dedicato al cinema corto di viaggio, annuncia online i titoli dei 43 cortometraggi che hanno superato le selezioni per partecipare alla IV edizione, in calendario dall’11 al 16 luglio 2022 nei comuni di Fluminimaggiore e Buggerru, lungo la splendida ‘Costa delle Miniere’ in Sardegna.

Centinaia di registi, film maker e appassionati da tutto il mondo hanno risposto al bando di gara di Andaras, inviando sulla piattaforma Film Freeway film realizzati dopo il 2017 che hanno come tema il viaggio, l’ambiente, il mondo del cibo.

Per la prima volta la direzione artistica ha registrato un consistente aumento di candidature di registe donne, provenienti anche da paesi dove la parità di genere è ancora una meta lontana. Si segnala tra l’altro una forte partecipazione da parte del Brasile e tra le new entry il Pakistan, Libano, Cina e Sudan. Mentre Italia, Iran e Stati Uniti rimangono salde sul ‘podio’ con il maggior numero di opere proposte. "È davvero confortante riuscire a offrire un programma inclusivo e di alto livello" - commenta soddisfatto Joe Piras direttore artistico di Andaras - "È il segno di un cambio di passo culturale, il cui merito va riconosciuto allo sforzo politico di movimenti e istituzioni che hanno posto la parità generazionale e quella di genere come priorità strategica. Tra l’altro la caratteristica che accomuna molte delle opere giunte in concorso è il racconto di storie intime e personali, ritratti di persone e situazioni molto diverse tra loro ma indagate con uno sguardo al tempo stesso profondo e delicato".

Tra i finalisti per l’Italia sono presenti anche grandi protagonisti del cinema come Jasmine Trinca, regista del corto "Being My Mom" con Alba Rohrwacher e Giovanni Storti di Aldo, Giovanni e Giacomo protagonista del corto "L’Impianto Umano". La Grande qualità delle opere scelte è confermata anche dalla presenza di corti vincitori al Sundance e in concorso ai festival di Cannes,Clermont-Ferrand, Sydney Film Fest, Biennale di Venezia, David di Donatello, Seattle International Film Festival, Alice nella Città, Nastri d’Argento, Raindance Film Festival e Giffoni.

Tra le novità annunciate quest’anno, Andaras Traveling Film Festival 2022 ha ampliato i suoi orizzonti ai temi ambientali e della transizione ecologica, da cui il titolo della quarta edizione ‘Viaggio al Centro della Terra’. Al concorso si aggiungono dunque tre nuove categorie legate all'ambiente e alla sua salvaguardia: "Narrative Earth Short" e "Docu Earth Short", rivolte a cortometraggi di fiction e documentaristici che abbiano come tematica quella ambientale. E, vera novità di quest’anno, "Children of the Earth” sezione con giovani protagonisti under 18.

La rinnovata collaborazione per il secondo anno di seguito con Slow Food conferma il grande valore che ha il cibo nell’esplorazione del mondo, nel rispetto di chi produce, in armonia con l’ambiente e gli ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali. Pertanto sono confermate le due categorie speciali, “Narrative Short Food” e "Docu-Short Food”, rivolte a cortometraggi di fiction e non fiction dedicati al tema food.

Ecco dunque tutti i finalisti per ciascuna categoria in gara all’Andaras Traveling Film Festival 2022:

Super Shorts: cortometraggi sia di fiction che documentaristici della durata massima di 180 secondi:
- Le monadi - Stefano Virgilio Cipressi (Italia, 2')
- Be Wild: Around The World - Yulia Kuznetsova (Russia, 3')
- NYC! Sound - (Back) On - Gilad Avnat, Stav Nahum (Israele, 1'15'')

Docu-Shorts : cortometraggi non di fiction della durata massima di 30 minuti:
- L’asino che vola - Marco Piantoni (Italia, 20')
- Dercinees - (Francia, 11')
- Pushing the Limits - Pablo Hernan Aulita (Argentina, 30')
- Minors- Juan Trueba (Spagna, 13')

Narrative Shorts: dedicata a cortometraggi di fiction della durata massima di 25 minuti:
- ReImagine - Gianluca Mangiasciutti (Italia, 11'48'')
- Being My Mom - Jasmine Trinca (Italia, 11'50'') -
- Trumpets in the Sky - Rakan Mayasi (Francia, 14'59'')
- Spider - Nash Edgerton (Australia, 9'21'') Lili alone - Zou Jing (China, 22')

Gazes from the World: categoria dallo stile libero dedicata a cortometraggi sperimentali, di finzione e documentaristici con durata massima di 20 minuti:
- You Can’t Automate Me - Katarina Jazbec (Olanda, 20'')
- Shero - Claudio Casale (Italia, 14'34'')
- Heritage of Mankind - Davide Ludovisi (Italia, 8'21'')
- Harrier - Ciara Flint (UK, 15')
- Conrdo SR - Guillermo Alvarez Chaia (Spagna, 13')

Animation: cortometraggi di animazione della durata massima di 15 minuti:
- Old Hag - Julie Rembauville, Nicolas Bianco-Levrin (Francia, 7'37'')
- You Must Have Come From Hell - Hayfaa Chalabi (Svezia, 5'22'')
- Let Go - Star Bazancir (Svezia, 3')
- Asie - Mahan Khomamipour (Iran, 10'04'')

Andaras Noas (Nuovi Sentieri): dedicata a storie di finzione, di massimo 25 minuti, che raccontano il momento prima dell'inizio di un nuovo viaggio:
- Big - Daniele Pini (Italia, 14')
- The Look - Mehran Ghorbani (Iran, 9'10'')
- Khadiga - Morad Mostafa (Egitto, 19'55'')
- Warsha - Dania Bdeir (Libano, 15')

SPECIAL SLOW FOOD CATEGORIES

Narrative Short Food: dedicata a cortometraggi di fiction della durata massima di 20 minuti a tema “food”:
- Minniau - Michela Anedda (Italia, 2'33'')
- Lost Kings - Brian Lawes (USA, 15')
- The Pitch - Eno Freedman Brodmann (USA, 8'10'')

Docu-Short Food: cortometraggi non di fiction della durata massima di 30 minuti a tema “food”:
- Heirloom - Michela Maria (USA, 27'35'')
- In Good Faith - Andrea Yu-Chieh Chung (USA, 11'25'')
- Goodbye strawberry - Haroon Habib (Pakistan, 3')

“TO THE CENTER OF THE EARTH” CATEGORIES

Narrative Earth Short: dedicata a cortometraggi di fiction della durata massima di 20 minuti con tematiche ambientali:
- Stone Heart - Humberto Rodrigues (Brasile, 9')
- Flight to earth - Ignacio Rodo (Spagna, 6')
- Footsteps on the Wind - Maya Sanbar, Gustavo Leal, Faga Melo (Brasile, 7'5'')
- L'impianto umano - Andrea Sbarbaro (Italia, 11'06'')

Docu Earth Short: cortometraggi non di fiction della durata massima di 30 minuti con tematiche ambientali:
- Total Disaster - Keil Orion Troisi, Molly Gore (USA, 11'28'')
- Ka Mano Moana - Lotte Twaalfhoven (Olanda, 6'20'')
- Wildfire - Shyam Karki (Nepal, 10')
The Resilient - Julie Lunde Lillesæter (Norvegia, 27'59'')
A Tree A Minute: for 24 hours. - Beau Miles (Australia, 17'53'')

Children of the Earth: cortometraggi con tematiche ambientali con protagonisti bambini e ragazzi:
- The Little Shepherdess - Maria Gimenez Cavallo, Nathanaelle Gerbeaux (Francia, 10')
- Al-Sit - Suzannah Mirghani (Sudan, 20')
- At night there were stars - Gabriele Meloni, Giovanni Pintus (Italia, 12'57'')

Andaras” nella lingua sarda indica il viaggiare, ma anche i sentieri che i pastori percorre- vano durante le lunghe transumanze invernali alla ricerca di pascoli più rigogliosi. Gli stes- si sentieri che fin dall’antichità percorrevano anche i minatori, lungo la ‘Costa delle Miniere’.

16/05/2022, 13:12