Max-width 100% Max-width 100% -

Note di regia di "Castigo"


Note di regia di
“Castigo” ripropone l’eterno scontro tra uomo e natura. Nel farlo spinge lo spettatore ad osservare la storia da una prospettiva diversa. Come spettatori è facile condannare chi gestisce allevamenti intensivi. Ma faremmo lo stesso con un uomo che si limita ad allevare i suoi animali e a raccogliere i frutti del suo lavoro? È facile empatizzare con un uomo come il pastore protagonista della storia. Ma se allo spettatore fosse richiesto di empatizzare con l’animale? Dal punto di vista di una mucca, che differenza c’è tra un magnate della carne in scatola e un semplice fattore che passa la vita a sfruttare lei e la sua “famiglia”?

Cristina Di Lorito

Ultime notizie

News:
LAGO FILM FESTIVAL 19 - Dal 22 al 30 luglio a Revine Lago

Dal 22 al 30 luglio 2022 ritorna Lago Film Fest, il festival indipen...

Continua News:

UNGULATI - Anteprima a Torino il 15 giugno News:

News:
UNGULATI - Anteprima a Torino il 15 giugno

Links correlati