Max-width 100% Max-width 100% -

PERSO 2022 - "American Ring" in anteprima assoluta


PERSO 2022 -
Una città, tre sale cinematografiche, nove giorni di programmazione ad ingresso gratuito, cinque categorie di concorso, oltre 50 titoli nazionali e internazionali e 10 anteprime italiane. Torna, dal 1 al 9 ottobre, il PerSo - Perugia Social Film Festival.

Differente. non indifferente, questo il claim che riassume lo spirito del PerSo 2022, festival giunto quest’anno alla nona edizione, l’ottava competitiva, che si è affermato negli anni come un punto di riferimento per il cinema d’autore e per il settore del cinema documentario nazionale ed internazionale. Direzione artistica a cura di Giovanni Piperno e Luca Ferretti. Programma completo su www.persofilmfestival.it

In concorso in questa edizione 2022, nella sezione Award c'è il documentario di Stefano Casertano, American Ring (Italia, 2021), (martedì 4 ottobre alle 21.30) il ritratto di una sottocultura, ma anche una storia di passione e abnegazione, alla ricerca dell’odierno “sogno americano”. Un viaggio nell’incredibile mondo del wrestling indipendente dal Midwest Nordamericano, dove questa forma di “teatro popolare” attrae le classi operaie di tutta la regione. Un contesto di evasione ma anche un mondo durissimo in cui si rispecchia la natura stessa dell’America profonda.

L’America dei cosiddetti “redneck” si distrae e si immedesima nelle battaglie simulate e molto enfatizzate dei wrestler, che tramite una grande capacità recitativa e la creazione di un grande pathos tengono tutti col fiato sospeso. L’eterno scontro tra “bene” e “male” si consuma sui palchi del wrestling americano, tramite simbolismi tanto didascalici quanto efficaci e immediati. Il mondo del wrestling però è anche spietato, barbarico. L’abuso fisico e il maschilismo sono la norma, ne sa qualcosa l’allenatore Dave Crist, che abusa quotidianamente i suoi atleti e incarna in pieno l’animo corrotto del mestiere.

Da contraltare c’è il giovane ambizioso Ace, che punta su una carriera a Hollywood, e il capofamiglia Dustin, che tenta faticosamente di mantenere in piedi una carriera in declino che volge al termine. Due donne inoltre affrontano il machismo dilagante e tentano non senza difficoltà di emergere ed emanciparsi: le coraggiose protagoniste Samantha e Lindsey, nuclei portanti del documentario.

Partendo dallo spunto realistico, American Ring diventa scontro epico tra forze opposte, oltre che rappresentazione estremamente nitida degli Stati Uniti contemporanei e delle loro immense contraddizioni e conflitti irrisolti tra classi sociali, nonché disanima spietata e senza esclusione di colpi al cosiddetto “american dream” giunto oramai al suo crepuscolo. Elementi dei quali il regista Casertano è più che consapevole, tanto da segnalarlo chiaramente nelle note di regia, che prendiamo in prestito: “Girato attraverso momenti di osservazione e interviste della vita reale, questo film descrive la cultura e i valori degli stati centrali degli Stati Uniti – e il wrestling funge da allegoria del concetto esistenziale e politico del bene contro il male. Non c’è spazio per il dubbio: la realtà è in bianco e nero, poiché gli eroi del wrestling o sono buoni o cattivi. I fan della classe operaia supportano gli eroi del wrestling locale come mezzo di liberazione personale.

03/10/2022, 15:56

Ultime notizie

News:
SOUNDSCREEN FILM FESTIVAL 2022 - I premi

La settima edizione di SOUNDSCREEN FILM FESTIVAL, la manifestazione ...

Continua News:

FESTA DEL CINEMA DI ROMA 17 - Il programma degli incontri News:

News:
FESTA DEL CINEMA DI ROMA 17 - Il programma degli incontri