Fare Cinema
banner430X45

GIORNATE DEGLI AUTORI 20 - L'omaggio a Citto Maselli, Calvino
e Bookciak, Azione! nella giornata della pre-apertura


GIORNATE DEGLI AUTORI 20 - L'omaggio a Citto Maselli, Calvino e Bookciak, Azione! nella giornata della pre-apertura
A Citto Maselli, regista e fondatore delle Giornate scomparso la scorsa primavera, è dedicato un omaggio affettuoso e personale con la prima proiezione di quest’anno in Sala Laguna, lo spazio off delle Giornate degli Autori realizzato in collaborazione con Isola Edipo: preceduto da un incontro per ricordarne la figura e la passione, si rivedrà il suo Avventura di un fotografo (1983), ispirato all’omonimo racconto di Italo Calvino e presentato, grazie a Rai Teche, nell’anniversario della nascita dello scrittore.

Ed è proprio Italo Calvino, tra gli scrittori più conosciuti e letti del Novecento italiano, l’altro protagonista della giornata della pre-apertura. Duccio Chiarini lo ritrae nel documentario Italo Calvino - lo scrittore tra gli alberi, la prima delle Proiezioni Speciali delle Giornate di quest’anno (in Sala Laguna alle ore 18:30). Duccio Chiarini torna alle Giornate dodici anni dopo il suo esordio Hit the road, Nonna! e - dopo due lungometraggi di finzione (Short skin del 2014 e L’Ospite del 2018) e un documentario vincitore del Festival dei Popoli (The Glass Eye, 2020) - presenta una sorta di biografia riscritta attraverso il plot di uno dei libri più letti e simbolici di Calvino qual è Il Barone rampante. Italiano di nome, cubano di nascita e internazionale per vocazione - oltre che per l’eredità letteraria che ci ha consegnato - l’autore de Il sentiero dei nidi di ragno, de Le cosmicomiche e dei saggi raccolti nel libro postumo Lezioni americane, viene ritratto da Chiarini con la collaborazione della figlia Giovanna Calvino, di artisti come Paolo Virzí, Ariane Ascaride e Stefano Bollani.

Quello tra le Giornate degli Autori e Bookciak, Azione! è ormai un sodalizio che, in collaborazione con il SNGCI, porta ogni anno la stampa italiana a ritrovarsi alla Casa degli Autori alla vigilia della Mostra. Ogni anno il concorso cine-letterario ideato e diretto da Gabriella Gallozzi presenta un gruppo di registi esordienti che si misurano con il cinema attraverso la letteratura, ovvero realizzando cortometraggi ispirati da libri di editori indipendenti. Il giornalista e intellettuale Nichi Vendola è il presidente di giuria della XII edizione. “Restare umani” è il tema-regola di questa edizione di Bookciak, Azione! che alle 20:30 del 29 agosto presenterà e premierà i bookciak vincitori (cortometraggi ispirati ai libri). L’evento è riservato alla stampa e si terrà presso la Casa degli Autori (Via Pietro Buratti, 1). Saranno presenti il presidente Vendola e i giurati di sempre: la regista Wilma Labate, la critica cinematografica Teresa Marchesi e il produttore indipendente Gianluca Arcopinto. Con loro la sceneggiatrice Silvia Scola, il regista Mimmo Calopresti e la scrittrice Carola Susani, giurati di Bookciak Legge, il premio letterario capitanato da Marino Sinibaldi che ha portato sul podio i tre libri di autori italiani dell’editoria indipendente che hanno ispirato i bookciak 2023.

“Anno dopo anno, la pre-apertura con Bookciak, Azione! - dichiarano Gaia Furrer e Giorgio Gosetti, direttrice artistica e delegato Generale delle Giornate degli Autori - è per la nostra sezione come la prova generale, momento indispensabile perché la scena torni ad illuminarsi e dalle poltrone arrivi l’emozione di chi ha voluto accomodarsi. Iniziamo con la letteratura che è l’arte progenitrice del cinema che promuoviamo. Con l’omaggio a Citto Maselli (che condividiamo con Bookciak, Azione!) e a Italo Calvino ci auguriamo di riuscire a portare il nostro pubblico con noi su quell’albero dal quale cerchiamo da vent’anni di offrire una prospettiva sempre nuova e a suo modo edificante”.

28/08/2023, 20:57