Fondazione Fare Cinema
!X

SE IL CIELO TRADITO - Claudio Galluzzi e la musica underground


SE IL CIELO  TRADITO - Claudio Galluzzi e la musica underground
Siamo nel mondo artistico underground degli anni 80/90, Claudio Galuzzi era un poeta e artista che ha influenzato unintera generazione, riuscendo a far confluire arte, musica, pittura e letteratura, in in un'infinita serie di contaminazioni e collaborazioni. Il regista Gregory Fusaro, ha deciso di raccontarlo in "Se il Cielo e' Tradito la Storia di Claudio Galuzzi". Attraverso il ricordo degli amici e le parole presenti nel suo libro, "La Pianura Dentro", si snodano i ricordi e le interviste dei molti compagni di avanguardia di Galluzzi.

Dalla scrittura di testi (poesie/canzoni) alla collaborazione con altri linguaggi artistici (pittura/fotografia), dalla gestione del locale Lenz di Terranova dei Passerini alle varie collaborazioni con riviste letterarie e musicali, come Pulp, Rumore, Rockerilla. L'incontro fondamentale quello con la figura dello scrittore Roberto Roversi (Bologna, 28 gennaio 1923 Bologna, 14 settembre 2012). Presenti nel film anche Mauro Ermanno Giovanardi dei La Crus e Cristina Don, influenzati anche loro dalla letteratura profonda e stratificata di Galluzzi, a loro dire uno scrivere molto cinematografico e visivo, specialmente negli haikus e nella poesia breve. Lo stile del documentario molto diretto e senza fronzoli, a materiali di archivio si alternano le interviste dei protagonisti, un progetto molto di nicchia che racconta in modo onesto e sincero la vita e le opere di un artista assolutamente fuori dagli schemi.

02/03/2024, 12:19

Duccio Ricciardelli