Desktop CinemaItaliano.info - Tutto il nuovo cinema italiano lo trovi qui
Max-width 100% Max-width 100% -

Nigredo (2020), di Simone Riccardi
locandina di "Nigredo"

Cast

Interpreti:
Greta Tossani (Bianca Palmieri)
Federico Gatti (Zeno Palmieri)
Alberto Sette (Il Chirurgo)
Andrea Perotti (Nadine)
Margherita Ferrari (Didi)
Antonio Anzilotti (Michi)
Luca Cerri (Cohiba)
Miriam Lopo (Erica)
Alessandra Pietralunga (Shanti)

Soggetto:
Simone Riccardi
Alex Lusignani
Edoardo Zuffetti

Sceneggiatura:
Simone Riccardi
Alex Lusignani
Edoardo Zuffetti

Musiche:
Alex Lusignani

Montaggio:
Simone Riccardi

Costumi:
Chiara Menzani

Scenografia:
Chiara Menzani

Effetti:
Silvia Guarguaglini
Maura Tirotta
Sara Cattani

Fotografia:
Simone Riccardi

Suono:
Alex Lusignani (Presa Diretta e Mix)

Casting:
Simone Tanzi

Aiuto regista:
Alessandra Ottolini

Direttore di Produzione:
Edoardo Zuffetti

Segretaria di Edizione:
Debora Gallicani

Trucco:
Vincenzo Tirotta

Trucco:
Sara Cattani

Acconciature:
Maura Tirotta

Acconciature:
Sara Cattani

Segretario di Produzione:
Simone Tanzi

Assistente di Produzione:
Alessandra Pietralunga

Assistente di Produzione:
Annalisa Botti
Regia: Simone Riccardi (opera prima)
Anno di produzione: 2020
Durata: 123'
Tipologia: lungometraggio
Genere: noir/thriller
Paese: Italia
Produzione: Quelli Che Il D'Annunzio, Socoplus, Tecnofer, Trattoria della Pieve, ASZ Production
Distributore: Whiterose Pictures
Data di uscita: 24/06/2022
Formato di proiezione: DCP, colore
Titolo originale: Nigredo

Sinossi: Italia, primi anni 2000. Bianca e Zeno sono fratelli. Entrambi hanno da poco superato i trent'anni e si sentono profondamente insoddisfatti, come se qualcosa avesse impedito loro di maturare e di diventare finalmente persone adulte. Bianca è una pittrice fallita, circondata da adulatori ma da nessun reale compratore, mentre Zeno ha ereditato dal padre l'azienda di prodotti chimici “Palmieri-Diaz”, la quale non è altro che una copertura per dei traffici illeciti. Di fatto Zeno è un boss della malavita, sebbene si sia limitato ad ereditare questo ruolo dal padre, così come ha ereditato tutto il denaro con cui mantiene se stesso, la sorella e i vari scagnozzi che frequentano la sua splendida villa con piscina.
Per cercare di dare una svolta ad una carriera penosamente arenata e dare un senso alla propria vita, Bianca decide infine di simulare la propria morte, sperando in questo modo di suscitare quell'interesse verso le sue opere che fino a quel momento era mancato.
Contemporaneamente Zeno, imprigionato in un ruolo che non sente come proprio, viene travolto da un'improvvisa quanto indesiderata spirale di sangue.
Entrambi i fratelli appaiono determinati a prendere in mano le redini delle proprie vite, ma inesorabilmente finiscono per venire trascinati in un flusso di autodistruzione.

Sito Web: https://www.facebook.com/NigredoIlFilm/

Ambientazione: Emilia-Romagna

SSBWaWFnZ2kgRGkgUm9ieQ==


Foto