Max-width 100% Max-width 100% -

John Malkovich


John Malkovich


Filmografia dal 2000:
in produzione » Sull'Orlo dell'Oblio: attore
2019 » The New Pope: attore
2013 » Educazione Siberiana: attore (Kuzja, il Nonno)
2002 » Il Gioco di Ripley: attore (Tom Ripley)

Biografia:
Brillante interprete cinematografico da oltre venticinque anni, John Malkovich è una delle figure più affascinanti del mondo dello spettacolo. Talento eclettico, ha girato film di generi diversi, spaziando dai ruoli che spingono alla riflessione delle pellicole indipendenti a quelli avvincenti delle produzioni ad alto budget. Oltre ad essere un attore completo, è anche regista, produttore, stilista e artista.

Malkovich ha da poco completato le riprese di Warm Bodies di Jonathan Levine. Di recente lo abbiamo visto al fianco di Shia LaBeouf nel terzo episodio della serie Transformers diretto da Michael Bay.
Insieme a Lianne Halfon e Russell Smith, suoi soci della Mr. Mudd, ha prodotto Noi siamo infinito di Stephen Chbosky. Il film, basato sul romanzo di successo Ragazzo da parete e interpretato da Logan Lerman ed Emma Watson, racconta la vicenda di un adolescente sensibile e un po’ emarginato alle prese con l’amore, il lutto, l’amicizia e il dolore.

L’attore è tornato a vestire i panni del famigerato assassino austriaco Jack Unterweger protagonista dello spettacolo teatrale The Infernal Comedy: Confessions of a Serial Killer, composto da una serie di monologhi alternati ad arie eseguite da due soprano. Nel 2011 lo spettacolo è stato portato in tournée in Europa durante l’estate e presentato al Next Wave Festival della Brooklyn Academy of Music alla fine dell’anno.

Tra gli ultimi ruoli interpretati da Malkovich per il grande schermo ricordiamo il folle e simpatico ex agente della CIA Marvin Boggs protagonista insieme a Bruce Willis, Morgan Freeman e Helen Mirren di Red, prodotto dalla Summit Entertainment, e il celebre allenatore di cavalli da corsa Lucien Lurin in Un anno da ricordare della Disney, con Diane Lane. Malkovich, inoltre, è apparso insieme a Brad Pitt, George Clooney, Frances McDormand e Tilda Swinton nella commedia Burn After Reading – A prova di spia ed è stato diretto da Clint Eastwood in Changeling, prodotto da Ron Howard e dalla Imagine Entertainment di Brian Grazer e interpretato da Angelina Jolie e Amy Ryan.

Molti i titoli al suo attivo, tra cui The Great Buck Howard di Sean McGinly, presentato al Sundance Film Festival nel 2008; La leggenda di Beowulf diretto da Robert Zemeckis, con Angelina Jolie; Klimt di Raoul Ruiz; Il gioco di Ripley con la regia di Liliana Cavani; Essere John Malkovich di Spike Jonze; Ritratto di signora di Jane Campion; Nel centro del mirino di Wolfgang Petersen; Uomini e topi diretto da Gary Sinise; Il tè nel deserto con la regia di Bernardo Bertolucci; Le relazioni pericolose di Stephen Frears; L’impero del sole di Steven Spielberg; Lo zoo di vetro diretto da Paul Newman; Urla del silenzio di Roland Joffé e Le stagioni del cuore di Robert Benton.

Malkovich è stato candidato due volte all’Oscar per il miglior attore non protagonista, nel 1985 per Le stagioni del cuore e nel 1994 per Nel centro del mirino. L’interpretazione della pellicola di Benton gli è valsa anche il premio della National Society of Film Critics e del National Board of Review. Nel 1999, il New York Film Critics Circle lo ha premiato per Essere John Malkovich.

Nel 1998 Malkovich ha costituito insieme ad Halfon e Smith una casa di produzione chiamata Mr. Mudd, il cui film d’esordio è stato il successo Ghost World diretto da Terry Zwigoff. Nel 2003 Malkovich ha firmato la sua prima regia con Danza di sangue - Dancer Upstairs interpretato dal premio Oscar Javier Bardem. La Mr. Mudd ha prodotto anche The Libertine con Johnny Depp e Samantha Morton e Art School Confidential – I segreti della scuola d’arte diretto da Zwigoff e scritto dallo sceneggiatore e fumettista Dan Clowes. Nel 2008 la Mr. Mudd ha ottenuto il suo più grande successo di pubblico e critica con la pellicola indipendente Juno interpretato da Ellen Page, Jennifer Garner e Jason Bateman. Il film, distribuito dalla Fox Searchlight, ha conquistato l’Oscar per la migliore sceneggiatura originale (Diablo Cody) e tre nomination nelle categorie del miglior film, della migliore attrice (Page) e della migliore regia (Jason Reitman). Nel 2008 è stato premiato anche con l’Independent Spirit Award.

Malkovich è stato produttore esecutivo del documentario How to Draw a Bunny, ritratto cinematografico dell’artista Ray Johnson, che nel 2002 ha vinto il premio della giuria al Sundance Film Festival e il Grand Prix du Public ai Recontres Internationales de Cinéma di Parigi e nel 2003 è stato candidato all’Independent Spirit Award per il miglior documentario. Nel 2009 Malkovich e il team della Mr. Mudd sono stati produttori esecutivi del documentario HBO intitolato Which Way Home. Diretto da Rebecca Camissa, il film mostra il fenomeno dell’immigrazione visto dalla prospettiva di alcuni minori non accompagnati che cercano di entrare negli Stati Uniti. È stato candidato a diversi premi, tra cui l’Oscar per il miglior documentario, l’Independent Spirit Award e l’Emmy per la migliore fotografia, il miglior montaggio e le migliori ricerche.

Distintosi anche sul piccolo schermo, Malkovich ha vinto il premio Emmy per Morte di un commesso viaggiatore diretto da Volker Schlöndorff e interpretato da Dustin Hoffman. Il ruolo gli è valso anche la nomination al Golden Globe. Nel 1994 Malkovich è stato candidato al Golden Globe per il miglior attore non protagonista di un lungometraggio per Nel centro del mirino, mentre nel 1995 la candidatura è arrivata per la categoria miglior attore non protagonista di una serie, miniserie o film per la televisione per l’interpretazione di Cuore di tenebra. Altre produzioni televisive importanti sono state la miniserie Napoleon e il film della HBO RKO 281 – La vera storia di quarto potere, per le quali John è stato candidato al premio Emmy per il miglior attore non protagonista.

Membro di spicco della celebre Steppenwolf Theatre Company di Chicago, John Malkovich ha ricoperto i ruoli di produttore, regista e attore in lavori che hanno avuto un profondo impatto sul panorama teatrale americano. Dal 1976 al 1982, ha interpretato, diretto o curato le scene di oltre cinquanta produzioni della Steppenwolf Theatre Company. L’esordio sui palcoscenici newyorkesi nell’allestimento di True West di Sam Shepard gli è valso il premio Obie. Altri spettacoli di rilievo a cui ha preso parte, messi in scena a New York, Londra e Los Angeles, comprendono Morte di un commesso viaggiatore, Slip of the Tongue, State of Shock di Sam Shepard e Burn This di Landford Wilson. Malkovich ha diretto molte produzioni della Steppenwolf, incluso il famoso Balm in Gilead presentato a Chicago e nei teatri Off-Broadway, Il guardiano allestito a Chicago e a Broadway e Libra, tratto da un suo adattamento di un romanzo di Don de Lillo. Nel 2003 la messa in scena francese di Hysteria diretta da Malkovich ha ottenuto cinque candidature al premio Molière, inclusa quella per la migliore regia. Malkovich ha inoltre firmato la regia di tre cortometraggi di moda (Strap Hangings, Lady Behave, Hideous Man) per la stilista londinese Belle Freud. Di recente ha vinto il premio Molière per la regia di Good Canary di Zach Helm, presentato a Parigi.
Oltre ai numerosi impegni in teatro e sui set cinematografici e televisivi, Malkovich si è lanciato nel mondo della moda, disegnando una linea di abbigliamento maschile che si chiama Technobohemian.
Malkovich vive con la sua famiglia tra gli Stati Uniti e la Francia.
(ultima modifica: 05/02/2013)

News John Malkovich

Leggi tutte le notizie

SSBWaWFnZ2kgRGkgUm9ieQ==