Max-width 100% Max-width 100% -

Iolanda La Carrubba



Roma, Italia

Iolanda La Carrubba


Filmografia dal 2000:
2020 » corto #cronachedauninterno: regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio, produttore
2019 » corto PornoHorror: regia, attrice, soggetto, sceneggiatura, montaggio
2015 » corto III Shock: regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio
2015 » Senza Chiedere Permesso: regia, soggetto, sceneggiatura, musiche, montaggio, effetti (computer graphic), suono (montaggio audio)
2014 » corto Le Chat Noir: regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio
2013 » doc Fratello dei Cani. Pasolini l'Odore della Fine: regia, montaggio, fotografia, Riprese
2012 » doc La Metro de Paris: regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio, fotografia, suono, produttore, Riprese
2012 » doc Zapping. Tra Web e Cultura: regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio, fotografia, produttore

Biografia:
Iolanda La Carrubba nata a Roma nel ‘78. Cresciuta in un ambiente culturalmente stimolante, fin da subito coltiva una vera e propria passione per l'astrazione razionale.  Verso la fine del ‘900 affianca, in una serie di reportage, il fotografo e documentarista Mario Carbone (vincitore del Leone d’Argento nel ‘67 con il documentario “Firenze, novembre 1966”)  e cura una nota per il Foto Dossier “2005 dopo Cristo”. In occasione della presentazione del catalogo, conosce il poeta Vito Riviello e segue le sue tracce. Flashback: a cavallo tra la fine del XX secolo e l’inizio del XXI, frequenta un corso di regia e sceneggiatura presso gli studios di Cinecittà e con i suoi genitori, entrambi pittori, organizza diverse mostre e da lì a breve nasce l'associazione culturale EscaMontage. Per una serie di fortunate circostanze inizia a collaborare con diverse personalità del mondo della cultura e dello spettacolo (rapporti professionalmente intensi e umanamente altalenanti). Nel 2012 cura la regia del lungometraggio "Fratello dei cani, Pasolini l'odore della fine” interamente tratto dallo spettacolo teatrale di e con Marco Palladini, protagonista Fabio Traversa. Nel 2015 con l'attore e la sua compagna d'arte e di vita Tiziana Lucattini, realizza il suo secondo lungometraggio "Senza chiedere permesso" con il patrocinio gratuito del MIBAC, un film dove “...le immagini distorte, volutamente alienanti, conducono lo spettatore da subito in un altrove non meglio definito” (Daniele De Angelis CineClandestino). Una scena è girata al Lavatoio contumaciale di Tomaso Binga, con la quale ha realizzato diverse performances. Nello stesso anno realizza il suo primo cortometraggio in pellicola III Shock con protagonisti Francesca Stajano e Daniele Ferrari, nel contest “Cinema Inventato” a cura di Aureliano Amadei. Sue poesie sono pubblicate in varie antologie e nel 2011 pubblica la raccolta "Sottovuoto" con prefazione di Plinio Perilli dedicata a Vito Riviello. Nel 2020 partecipa al progetto ideato da Francesca Fini con la collaborazione di Davide Cortese “Il corpo elettrico”. Nel trascorrere del tempo con l'associazione realizza vari incontri sinestetici in diverse location tra le quali; l'Isola del Cinema di Roma, al centro Gabriella Ferri e al MACRO asilo. Nel 2015 con la pubblicazione della raccolta "Chiaro inchiostro" di Massimo Piacerti, inaugura la casa editrice EscaMontage che cura con Valerio Di Gianfelice. Ora impegnata nella realizzazione del suo documentario "Fibromialgia una sindrome ancora da scoprire".
(ultima modifica: 13/03/2021)

News Iolanda La Carrubba

Leggi tutte le notizie

SSBWaWFnZ2kgRGkgUm9ieQ==