Max-width 100% Max-width 100% -

Loris Mora


14/07/1960
Treviso, Italia

Loris Mora


Filmografia dal 2000:
2015 » corto L'Ultima Consegna - Due mondi così diversi, una sola vera realtà: regia, soggetto, sceneggiatura, fotografia
2012 » corto Caterina e il Magico Incontro: regia, soggetto, sceneggiatura, fotografia, produttore
2010 » doc Nel Nome del Vino - Uomini e vigne nella Marca Trevigiana: regia, soggetto, sceneggiatura, fotografia
2005 » doc Cansiglio, i Segreti della Grande Foresta: regia, soggetto, sceneggiatura, fotografia, Operatore di ripresa

Biografia:
Loris Mora (Treviso-Italia, 14.07.1960) è un regista e sceneggiatore di film e documentari naturalistici.

Loris Mora nasce e studia a Treviso. Si occupa di produzione cinematografica e televisiva da oltre trent’anni.
Fin da giovanissimo manifesta una grande passione per il mondo della fotografia e della cinematografia realizzando i primi cortometraggi sperimentali a passo ridotto.
Determinante nel 1980 l’incontro con Aldo Nascimben, operatore professionista (per grandi registi come William Wyler, Pasquale Festa Campanile, ecc.), coautore di servizi televisivi con Guido Piovene e direttore della fotografia per il noto documentarista italiano Folco Quilici. Tra Loris e Aldo nasce ben presto una profonda amicizia. Nascimben diviene subito per Mora prezioso maestro al quale trasferisce importanti nozioni sulla tecnica cinematografica, i segreti insomma del “fotografare” con la cinepresa.
Loris si specializza in cinematografia naturalistica e matura sempre di più la convinzione che la natura di casa nostra non è meno affascinante ed interessante di quella esotica, da sempre preferita e diffusa dai media televisivi, e pertanto deve essere divulgata e valorizzata; conoscere significa soprattutto sensibilizzarsi e pertanto essere in grado anche di proteggere e tutelare.
Tra gli anni 1989 e 2003 realizza alcuni programmi televisivi rivolgendo particolare attenzione al cinema naturalistico.
Inizia così una breve collaborazione con la terza rete della Rai e con Licia Colò per i programmi Geo&Geo e Il Pianeta delle Meraviglie (partecipando con Enzo Procopio anche in studio ad alcune puntate). In collaborazione con la Casa di Produzione AlchimiaTreviso e sempre con Enzo Procopio, firma la regia di altri documentari scientifici e si avvale della consulenza scientifica di nomi importanti come i biologi Francesco Mezzavilla e Saverio Lombardo ed etologi come Danilo Mainardi.
Parole di elogio per la sua opera gli vengono rivolte anche dal documentarista inglese David Attenborough.
Negli ultimi anni Loris Mora vuole “accarezzare” nuovi generi e, per un’azienda che opera nel settore della sicurezza e del trasporto valori, realizza numerosi promozionali legati al mondo delle corse automobilistiche in ambito europeo.
Affascinato dalle ancestrali fatiche compiute dall’uomo per produrre il vino, Loris Mora scrive e dirige nel 2010 “NEL NOME DEL VINO, UOMINI E VIGNE NELLA MARCA TREVIGIANA” , un docu-fiction sulla realtà enologica nella Provincia di Treviso, un racconto filosofico costruito intercalando interviste ad importanti personaggi della cultura (Andrea Zanzotto, Ulderico Bernardi, Ciro Perusini, Roberto Cipresso, Luciano Vincenzoni, Marco Sabellico, ecc.) e ricostruzioni storiche rurali dei primi del novecento veneto.
Nel 2011, grazie alla collaborazione di Omer Sacic titolare della Casa di Post-Produzione ENDLINE, si cimenta in un progetto innovativo che utilizza la computer grafica facendo interagire persone umane con la realtà virtuale.
Inoltre, esaudisce un vecchio sogno, quello di realizzare un piccolo film destinato soprattutto ai giovani. L’amore per la natura e le recenti tecnologie, lo portano così alla creazione di “CATERINA E IL MAGICO INCONTRO Katherine un dar sondorste bènnanzich” (2012). Il cortometraggio, interpretato da Caterina Camarotto (una bambina di 9 anni), è un fantasy ambientato nella foresta del Cansiglio e vede la collaborazione di Toio de Savorgnani (scrittore, alpinista, co-fondatore di Mountain Wilderness), dell’ASSOCIAZIONE CULTURALE CIMBRI DEL CANSIGLIO e di VENETO AGRICOLTURA. E’ una breve e semplice fiaba che contiene però un importante messaggio per le attuali e future generazioni sulla salvaguardia dell’ambiente. Il film ha ottenuto il Patrocinio della Regione Veneto ed è stato riconosciuto dall’ONU quale sostenitore dell’INTERNATIONAL YEAR OF FORESTS 2011. Oggi, Loris ha appena terminato un nuovo cortometraggio, questa volta di genere science-fiction. Sempre ambientato nell’amato Cansiglio, sempre destinato ai giovani e sempre monito per la salvaguardia e il rispetto del Pianeta.
(ultima modifica: 05/06/2015)