Max-width 100% Max-width 100% -

Note di regia del documentario "Il Disperso"


Note di regia del documentario
Si tratta di un’opera corale la cui narrazione, per mezzo dell’utilizzo dei canoni del falso documentario, ne arricchisce i tratti misteriosi ed ironici dell’intera vicenda. Il Disperso utilizza tre blocchi narrativi che si legano assieme in un’intesa quasi unica. Attraverso una regia dettagliata, tra espressioni e mimiche degli intervistati, si evidenziano le dinamiche tipiche dei piccoli paesi (come le storie inventate ed ingigantite) e i bizzarri personaggi che li abitano, generando un’opera dai tratti surreali e disorientanti.

Niccolò Signorini, Marco Masini, Daniele Matteucci

Ultime notizie

News:
PESARO FF 58 - Omaggio a Claudia Muratori

Trenta minuti circa per (poco meno di) trent'anni di carriera: il Fo...

Continua News:

QUO VADIS? AL CINEMA NEL CUORE DI ROMA - Dall News:

News:
QUO VADIS? AL CINEMA NEL CUORE DI ROMA - Dall'1 al 10 luglio