Max-width 100% Max-width 100% -

ITALIA FILM FEDIC 72 - Al via da oggi al 26 giugno


ITALIA FILM FEDIC 72 - Al via da oggi al 26 giugno
Parte oggi pomeriggio, con il workshop online sulle “Buone pratiche: to be green” dedicato ai festival la 72^ edizione di Italia Film Fedic – Mostra del Cinema di Montecatini, iniziativa che la Fedic – Federazione Italiana Cineclub, una delle delle nove Associazioni di Cultura Cinematografica riconosciute dal Ministero dei Beni Artistici e Culturali, ha ripreso ad organizzare dal 2020 ereditando una manifestazione da essa organizzata per la prima volta nel 1950 nella città termale toscana. L’edizione 2022, che si chiuderà domenica 26 giugno, sarà dedicata al grande regista e poeta Pier Paolo Pasolini, con una mostra dedicata al suo percorso artistico. Madrina dell’evento sarà Sarah Maestri, attrice e conduttrice radiofonica, autrice del romanzo “La bambina dei fiori di carta”.

LA MOSTRA “PASOLINI, UN CINEMA DI POESIA”

Nel centenario della nascita (Bologna, 1922), la Fedic dedica una mostra iconografica a Pier Paolo Pasolini, intellettuale scomodo, poeta, regista, tra i più importanti esponenti del Novecento italiano. Attraverso manifesti, locandine, fotobuste e altro materiale, provenienti dalla collezione privata del giornalista Giuseppe Mallozzi (presidente del Cineclub “Il Sogno di Ulisse” di Minturno), sarà tracciato un percorso espositivo – presso le Terme Tamerici di Montecatini – che attraverserà l’intera carriera cinematografica del poeta di Casarsa, da Accattone fino alla sua ultima, dolorosa opera, Salò o le 120 giornate di Sodoma. La mostra “Pasolini, un cinema di poesia” sarà impreziosita da un corpus di cinque fotografie inedite provenienti dall’archivio dello Studio Fotografico Rosellini, che documentano la presenza di Pier Paolo Pasolini a Montecatini Terme nel dicembre 1973. Il poeta fu ospite nell’ambito del progetto dal titolo “Processo allo scrittore” ideato dall’Amministrazione Comunale dell’epoca, a cui aderirono altri importanti esponenti del mondo letterario di allora come Carlo Cassola e Alberto Moravia. Si trattava di un’iniziativa incentrata sul dibattito aperto tra scrittore e pubblico, al centro del quale si poneva l’opera artistica nel suo complesso e nel corso del quale l’autore era accompagnato dalla presenza di critici letterari che si esprimevano pro o contro la sua poetica e produzione. L’inaugurazione della mostra è per giovedì 23 giugno alle 19. A seguire l’evento musicale organizzato dall’Avis di Montecatini dedicato alle colonne sonore cinematografiche.

LA SELEZIONE DEI CORTOMETRAGGI

Il festival, che vede alla guida il Presidente Fedic Lorenzo Caravello e i direttori artistici Gianluca Castellini e Paolo Micalizzi, si divide in due sezioni competitive: “Fedic Short”, alla quale possono partecipare tutti i cortometraggi, durata massima 20’, prodotti dopo il 1 gennaio 2020 da autori Fedic; “Fedic Scuola”, per la quale sono ammesse le opere di autori Fedic, realizzate anch’esse dopo il 1 gennaio 2020 e dalla durata massima di non oltre 20’, con progetti cine-video realizzati con il coinvolgimento di scuole di ogni ordine e grado. In competizione andranno le opere selezionate da due apposite Commissioni. La Giuria di “Fedic Short”, presieduta dal critico cinematografico e docente universitario Valerio Caprara, è composta inoltre dai critici cinematografici Alberto Farina (Rai Movie) e Roberto Lasagna (Direttore della Collana cinematografica “Falsopiano” e del Premio della Critica Adelio Ferrero di Alessandria). Quella di “Fedic Scuola” sarà presieduta dall’attrice Sarah Maestri, madrina del festival. Quest’anno “Fedic Scuola” ha ripreso la sua edizione festivaliera, giunta al numero 17, ed è rivolto a tutte le scuole italiane di ogni ordine e grado e non più solo agli autori Fedic. Ai vincitori assoluti di entrambi i Concorsi sarà assegnato il Trofeo artistico Italia Film Fedic e potranno essere attribuite anche delle Menzioni speciali. Le opere selezionate saranno proiettate al Cinema Imperiale di Montecatini Terme, così come alcuni cortometraggi provenienti dalla Rete REFF, i Festival aderenti alla Fedic.

I PREMI ALLA CARRIERA

Saranno attribuiti due Aironi Fedic alla Carriera. Uno all’attore Ivano Marescotti, che lo scorso febbraio all’età di 76 anni si è congedato dalle scene teatrali, televisive e cinematografiche in cui per anni è stato un grande protagonista: molte sue interpretazioni lo hanno visto impegnato in pellicole dirette, tra gli altri, da registi come Ridley Scott, Roberto Benigni, Marco Risi, Marco Tullio Giordana, Pupi Avati, Maurizio Nichetti, Carlo Mazzacurati, Gabriele Muccino. L’altro premio alla carriera sarà consegnato al regista Franco Piavoli, autore storico della Fedic sin dagli anni Sessanta quando al Festival di Montecatini ha presentato i suoi primi cortometraggi che hanno ricevuto consensi e premi sia in Italia che all’estero. Di Franco Piavoli sarà presentato il cortometraggio “Emigranti” (1963), che coglie la condizione umana di gente del Sud che si trasferisce al Nord alla ricerca di lavoro e di una nuova vita.
Italia Film Fedic ricorderà anche altri autori che hanno contributo notevolmente alla sua storia: Giuliano Birindelli, che ha dato grande impulso negli anni ottanta allo sviluppo del Festival di Montecatini ricoprendone la carica di Presidente per ben otto anni. Ma anche autori di grande rilievo come Rolf Mandolesi e Giorgio Sabbatini, scomparsi di recente, ai quali si vuole rendere un giusto omaggio.

GLI EVENTI COLLATERALI

Tra gli eventi collaterali figura la presentazione, da parte del suo direttore Marco Vanelli, dell’ultimo numero della Rivista di studi cinematografici, edita dal CINIT – Cineforum Italiano, “Cabiria” che contiene, tra gli altri, molti documenti sulla partecipazione di Pasolini ai Convegni organizzati alla Cittadella di Assisi, sede della Pro Civitate Christiana. Per evidenziare il passaggio dal corto al lungometraggio di autori Fedic sarà proiettato, alla presenza dei suoi autori, “The Passengers” di Tommaso Valente e Christian Poli. Un film che racconta la vita dei partecipanti a “Housing First. Prima la casa”, progetto di contrasto alla marginalità sociale realizzato in Italia da numerose realtà distribuite su tutto il territorio nazionale. Nel film, viene anche sottolineato l’impegno degli operatori e assistenti sociali che con il loro lavoro rendono possibile questo viaggio verso un luogo chiamato “casa”. Arricchiranno, infine, la 72^ edizione di Italia Film Fedic altre iniziative e la presenza di altri ospiti della critica e del cinema italiano.

22/06/2022, 09:41

Ultime notizie

News:
ITALIA FILM FEDIC 72 - Al via da oggi al 26 giugno

Parte oggi pomeriggio, con il workshop online sulle “Buone pratiche:...

Continua News:

ISCHIA FILM FESTIVAL 20 - Online i film della sezione Scenari Fuori Concorso News:

News:
ISCHIA FILM FESTIVAL 20 - Online i film della sezione Scen...

Links correlati