Max-width 100% Max-width 100% -

Dal 21 al 24 settembre 2011 la sesta
edizione del Murgia Film Festival


Dal 21 al 24 settembre 2011 la sesta edizione del Murgia Film Festival
Parte la sesta edizione del Murgia Film Festival, Gravina in puglia. Da mercoledì 21 settembre a sabato 24 dalle ore 16 a notte fonda. Come sempre il festival ospita anche eventi musicali e teatrali. Il tema di quest’anno è “la bellezza, the beauty”.
Verrano selezionati, proiettati e premiati i corti iscritti al concorso (italia, iran, Inghilterra, croazia, spagna, polonia, francia) da una giuria composta da Marcello Prayer, Luigi Di Gianni, Giovanni Martorana, Michele Russo, Laura Marchetti, Luca Cirasola, Ugo Lopinto, Nando Irene, Giuseppe Zambon, Annarita Del Piano e Gemma Dibattista.
Le location sono il caffè Di Vittorio nell’omonima via, l’istituto tecnico commerciale (via Bachelet) e la palestra scoperta della scuola elementare San Giovanni Bosco in corso Vittorio Emanuele.
Nel primo alle ore 16, tutti i giorni, verranno proiettati i film in concorso per la giuria.

All’istituto tecnico alle ore 18, tutti i giorni, c’è la rassegna, a cura di Gaetano Russo “Art social Immagina”: proiezioni di documentari sull’arte, di sperimentazione, legati al sociale e corti fuori concorso tra cui il vincitore di Controcampo a Venezia 2011 “A Chjana” di Jonas Carpignano.
Sul palco centrale (S.G.Bosco), oltre a riproporre i film in concorso, si susseguiranno eventi legati al cinema e alle arti in genere (con ospiti in altro allegato riportati). Due i lungometraggi da proiettare, presenti alcuni nomi dei cast: “Il mercante di stoffe” di Antonio Baiocco con Sebastiano Somma, Nadia Kibout e Marta Bifano (giovedì 22 ore 20), momento di riflessione sulla questione dell’immigrazione e “Un giorno della vita” di Giuseppe Papasso con Maria Grazia Cucinotta, Alessandro Haber ed Ernesto Mahieux (venerdì 23 ore 20), sulla crisi della politica e…forse, del cinema.

Verranno inoltre presentati in anteprima tre film in lavorazione: “Vespro di un rinnegato”- “expiations” di Carlo Fusco, “il medico di campagna” di Luigi Di Gianni (location: Gravina) con Ernesto Mahieux e Renato Scarpa e “Maternity Blues” di Fabrizio Cattani con Chiara Martegiani. Ancora, fuori concorso: "Il Signor Gibi-Boccasile” di Nico Cirasola, “L’Anniversario” di Mingo De Pasquale, “Albe dentro l’imbrunire” di A. Lostaglio, “Iliade” di P. Bentivenga, “Fimmi cosa vedi” di D. Jurilli, “L’Amore Secondo” di G. Martorana, “Fausto Melotti…” di G. Zambon, “Armandino e il Madre” di Valeria Golino e altri ancora.

Questa edizione è il primo step verso l'ampliamento del Murgia verso una dimensione geografica più ampia, con un occhio al mediterraneo ed uno verso la Lucania. Inoltre il festival si fregia di ospitare Donald Ranvaud (produttore, regista e storico del cinema) , che introdurrà il progetto ICHNOS sulla distribuzione digitale e inoltre parlerà delle nuove frontiere del cinema digitale. Inoltre già da questa edizione il festival apre finestre verso la videoarte e il cinema per il sociale.
Il Murgia quest'anno si fregia anche di essere uno degli eventi per celebrare i 50 anni di Amnesty International.

Il giorno conclusivo, il 24, si segnalano tre eventi oltre alla premiazione finale: incontro con Donald Ranvaud, “Identità mediterranee” reading di poesie a cura di Marcello Prayer e Laura Marchetti (S.G.Bosco) e “lezioni di regia” a cura del maestro Di Gianni (ore 17.30, ITC). Inaugurano (il 21 ore 20 presso s.g. Bosco) i Sud Sound System che, oltre a presentare il loro ultimo videoclip “orizzonti”, suoneranno alcuni pezzi dal loro repertorio.

20/09/2011, 15:55

Ultime notizie

News:
PRODUCTION SOUND MIXER: NOTES & THOUGHTS - Un libro di Edg...

E' da poco uscito il libro "Production Sound Mixer: Notes & Thoughts...

Continua News:

PREMIO MANFREDI 2022- All News:

News:
PREMIO MANFREDI 2022- All'attrice Carla Signoris